Ultim'ora

Vinciullo s’interroga sul futuro dell’ex Monastero delle Cinque piaghe

Siracusa- Da mesi si parla dei beni di sua pertinenza che l’amministrazione comunale intende alienare, tra questi  anche  l’ex Monastero delle Cinque piaghe in Ortigia. Sull’ipotesi di “vendita”  interviene, ancora una volta, Vincenzo Vinciullo, che ricorda che: “Il Codice dei Beni Culturali, in particolare l’art. 57, vieta la vendita dei beni immobili di pregio storico e monumentale, senza avere prima avuto le autorizzazioni degli Enti preposti alla loro sorveglianza. Anche il R.D. 1089 del 1939, la cosiddetta Legge Bottai, ancora in vigore, vieta una simile operazione”.
Vinciullo oltre a mettere in evidenza le norme “ostative” del piano proposto dalla giunta, si sofferma ancora sui lavori avviati sulla struttura del centro storico, già nel 2016, finanziati dalla legge 433/91. Interventi che prevedevano, ricorda,  il recupero, il restauro e il risanamento conservativo dell’immobile. Quindi, Vinciullo chiede se gli stessi siano stati completati, interrotti o solo sospesi.
“Sarebbe necessario – continua Vinciullo- prima di procedere alla “svendita” sapere a che punto sono i lavori, che fine ha fatto il finanziamento ottenuto e se esistono le autorizzazioni di legge per poter determinare il cambio di destinazione d’uso”.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4897 Articoli
Giornalista