Ultim'ora

Wi-fi free, Alternativa Libera suggerisce al Comune di dare un’occhiata ai bandi europei e di farlo in fretta

Siracusa – La connessione Wi-fi  libera, offerta dal Comune in Ortigia, ha dato chiari segni  di malfunzionamento e il resto della città dovrebbe beneficiare di questo servizio che gioverebbe ai tanti cittadini, che magari data la crisi non possono permettersi un abbonamento dati.

Alternativa Libera di Siracusa, guidata da Salvatore Russo, non si ferma alla critica, ma propone una soluzione. La prospettiva per offrire il Wi-fi free secondo il gruppo politico sarebbe quella di cogliere al volo le opportunità offerte dalla Comunità europea, invitando il Comune a concorrere all’assegnazione di quei fondi previsti per attivare nei territori il servizio tecnologico.  A disposizione ci sarebbero 120 milioni di euro.

Russo oltre a indicare il sito dove si precisano le modalità di partecipazione: https://ec.europa.eu/digital-single-market/en/wifi4eu-wi-fi-gratuito-gli-europei, ricorda le parole del commissario Günther H. Oettinger , responsabile del Digital Economy and Society: “ La connettività è un prerequisito fondamentale per il futuro digitale dell’Europa. E’ tempo di assicurarsi che tutti gli europei, sia in campagna o in città, in grado di ottenere l’accesso a una connessione internet di qualità. Siamo felici che gli Stati membri hanno sostenuto WiFi4EU così rapidamente -. Dimostra anche l’importanza e il valore reale dell’iniziativa”

Il Comune di Siracusa ha già presentato e realizzato, almeno sulla carta, dei progetti di connettività WIFI FREE in Ortigia. http://www.comune.siracusa.it/images/doc/Notizie/presentazione_wifi_low1.pdf

“Abbiamo notizie – dichiara Russo-  di ulteriori tentativi di realizzare Hotspot pubblici/privati in piazza Santa Lucia, a Piazza San Giovanni, e altre zone della città, anche questi sulla carta.Siracusa ha un territorio abitato molto vasto, considerando le frazioni di Cassibile, Fontane Bianche, Villaggio Miano e Belvedere. Suggeriamo che questi investimenti, con fondi UE si possano utilizzare ad esempio in queste frazioni e/o all’interno di uffici pubblici. Magari nelle piazze o nei punti a maggiore densità di utenza. Siracusa non è per noi solo Ortigia e appare chiaro che la nostra intenzione è quella di proporre all’amministrazione di attivarsi al fine che tutta la città abbia le stesse opportunità. Ci sono a disposizione circa 20.000 euro da investire e bisogna essere rapidi dato che il sistema che verrà utilizzato di assegnazione è il metodo F.I.F.O. (First In First Out)”.

“Auspichiamo  – conclude il portavoce di Alternativa Libera- che l’amministrazione comunale non si farà trovare impreparata e nel momento opportuno sarà tra le prime ad attivarsi”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4876 Articoli
Giornalista