“Balla coi topi”, periferie nord urge derattizzazione. Per alcuni bambini la caccia al roditore diventa un “gioco” pericoloso

Questa mattina alcuni bambini nell'area popolare in prossimità della sede assessoriale di via Italia avevano catturato un topo che stava intrufolandosi in un condominio. I residenti temono infezioni

Siracusa- Zona Akradina infestata dai topi. Un problema che si trascina da anni, ma che di recente sembra essersi acuito. Lo stato di degrado, la mancanza di manutenzione delle aree campestri  che circondano i complessi popolari, purtroppo, diventano habitat per i roditori,  che sfilano minacciosi sulle ringhiere delle balconate delle abitazioni, o spesso incrociano il passo di bambini che giocano  a palla in strada (vedi foto),  lasciando  ovunque, anche sulle maniglie delle portiere delle auto, le loro pericolose deiezioni, veicolo di potenziali infezioni, che potrebbero colpire chi accidentalmente entra con esse a contatto.

Questa mattina, a due passi dalla sede della Circoscrizione e di un assessorato in via Italia, un gruppo di bambini sollevava un  “roditore”  di grossa taglia con un laccio, dopo averlo catturato mentre faceva capolino nel vano comune di un condominio, per rilasciarlo poco dopo, come se fosse un gioco. Un gioco, però, che potrebbe diventare pericoloso, nel caso in cui uno di questi topi decidesse di mordere un bambinetto, che pagherebbe a caro prezzo il fatto di vivere in un ambiente poco curato, che andrebbe di sicuro attenzionato maggiormente. I residenti, ma anche il Consiglio di quartiere, chiedono l’intervento dell’amministrazione, con un’azione di bonifica dei luoghi diffusa, approfondita e ripetuta.

Mascia Quadarella 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

CircaMascia Quadarella

Giornalista Contatta:Website | Facebook | Altri articoli

X