Ultim'ora

Misure anti-Coronavirus, somministrava bevande nonostante i divieti, interrotta attività a Siracusa

mde

Siracusa- Continuano i controlli dei carabinieri del Comando provinciale di Siracusa per garantire il rispetto delle disposizioni vigenti per l’emergenza sanitaria in corso. Anche ieri diverse sono state le violazioni riscontrate.

Siracusa, somministrava bevande ai clienti, sospesa attività di un esercente siracusano

  • A Siracusa i militari della Stazione Siracusa-Principale hanno controllato un locale ordinariamente esercente l’attività di bar, edicola, tabaccheria e ricevitoria del lotto, riscontrando che lo stesso non aveva provveduto a sospendere la somministrazione di bevande connessa alla sua zona adibita a bar, in violazione alle disposizioni emanate per l’emergenza sanitaria che consentono invece di esercitare le sole attività di edicola e tabaccheria. Il titolare è stato sanzionato e per l’attività di somministrazione di alimenti e bevande, immediatamente interrotta dai Carabinieri, è stata inoltrata proposta di sospensione alla Prefettura di Siracusa;
  • A Siracusa e Belvedere sono state sanzionate diverse persone uscite di casa senza reale necessità: una donna è stata sorpresa mentre a bordo del suo veicolo, alle prime luci del giorno, rincasava dopo aver trascorso la notte a casa di un amico; due soggetti sono stati sorpresi seduti su una panchina pubblica; due uomini sono stati trovati a bordo di una moto-ape senza fornire un motivo valido per giustificare l’uscita dalle proprie abitazioni;
  • Nella frazione di Cassibile due soggetti provenienti dal capoluogo sono stati sanzionati poiché sorpresi a passeggiare per le vie cittadine;
  • A Melilli un soggetto controllato a bordo della sua auto fuori dal comune di residenza, ha dichiarato di essersi recato in paese a fare acquisti;
  • A Carlentini alcuni soggetti sono stati controllati e sanzionati mentre circolavano a bordo delle loro auto senza alcuna necessità;
  • A Lentini ed Augusta alcuni soggetti sono stati sorpresi e sanzionati mentre circolavano per le vie cittadine a bordo di autovetture;
  • A Noto e Buccheri sono state controllate e sanzionate alcune persone che circolavano in auto senza alcuna rilevante necessità; alcune di loro provenienti anche da altri comuni;
  • A Cassaro sono stati controllati e sanzionati due soggetti che avevano dichiarato di trovarsi in quel centro per incontrare un amico;
  • A Rosolini è stata controllata e sanzionata una persona che a bordo di un’autovettura stava andando nella sua casa di campagna;

I carabinieri, quotidianamente impegnati nel garantire la corretta osservanza delle misure di contenimento rammentano che è stato fatto divieto a tutti di circolare se non per “comprovate esigenze lavorative”, “assoluta urgenza” o “motivi di salute” e che le nuove disposizioni di legge prevedono per i contravventori sanzioni da € 400,00 a € 3000,00, da aumentare fino a un terzo se la violazione avviene mediante l’utilizzo di un veicolo e da raddoppiare in caso di recidiva.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4061 Articoli
Giornalista