Ultim'ora

Da domani mobilità tra Regioni, mascherina obbligatoria se distanziamento impossibile

Sicilia- Da domani si allentano notevolmente le prescrizioni che hanno caratterizzato le prime fasi della gestione in Italia dell’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del Covid-19. A partire dalla mezzanotte, dunque, via libera alla mobilità tra Regioni. Anche in Sicilia abolito l’obbligo di quarantena per chi entra nell’isola, ma permarrà la sorveglianza sanitaria e l’obbligo di avvisare il medico di famiglia in caso di insorgenza di sintomi riconducibili al Coronavirus. Tuttavia chi entra nel territorio regionale dovrà registrarsi nei portali dedicati. Dal prossimo 6 giugno sarà inaugurata ufficialmente la stagione balneare, con l’apertura delle attività autorizzate. Domani ritorneranno a funzionare anche le piscine e le strutture termali che erogano i Livelli essenziali di assistenza, i Lea. Riprenderanno la loro attività pratiche anche le auto-scuole e per il conseguimento delle patenti nautiche. Dal prossimo 8 giugno disco verde anche per i servizi di catering.

Ovviamente, permangono gli obblighi di osservanza delle misure di contenimento del contagio, come ad esempio la disponibilità della mascherina, che ogni cittadino dovrà tenere sempre con sé ed usare quando viene meno il distanziamento interpersonale.

“Per quanto riguarda i Centri commerciali e i supermercati, l’apertura nei giorni festivi sarà regolamentata, entro sabato 6 giugno, in base alle indicazioni che organizzazioni datoriali e sindacali, già attivate, forniranno al dipartimento regionale delle Attività produttive.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4321 Articoli
Giornalista