Ultim'ora

Fuori casa senza motivo, giro di vite dei Carabinieri sui “superficiali”

Siracusa- Continuano senza soluzione di continuità i servizi di controllo del territorio dei Carabinieri del Comando Provinciale di Siracusa, per garantire il rispetto delle disposizioni impartite dal Governo per contrastare la diffusione del coronavirus.

Sono state deferite all’Autorità Giudiziaria per Inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità ex art. 650 c.p. tutte le persone che non hanno fornito motivazioni idonee a giustificare la loro presenza sulle vie pubbliche in questo periodo di emergenza sanitaria.

Purtroppo,si sono ancora registrati casi di evidente superficialità. Nella zona nord della provincia tra i comuni di Augusta, Melilli, Carlentini, Francofonte e Sortino si sono verificati i casi di un soggetto che è stato sorpreso per strada mentre era intento a sfregare un “gratta e vinci” e quello di un altro soggetto che ha tentato di giustificarsi dicendo di essere di ritorno da un supermercato dopo aver fatto la spesa, pur non avendo all’interno dell’autovettura alcun genere alimentare; o ancora alcuni soggetti che, controllati in automobile, sono stati sorpresi insieme a persone non conviventi. Alcuni giovani, tra cui alcuni minorenni, sono stati trovati in una piazza di Augusta mentre dialogavano tra loro ed ancora, altri, sono stati sorpresi a circolare fuori dai Comuni di rispettiva residenza.

I Carabinieri, oltre a perseguire i comportamenti illeciti, continuano giornalmente a sensibilizzare la cittadinanza sul rispetto del citato Decreto, ricordando che gli unici spostamenti devono essere determinati da “comprovate esigenze lavorative”, “situazioni di necessità”, “motivi di salute” o il “rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza”.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4584 Articoli
Giornalista