Protocollo anti-caporalato in Prefettura, i Consulenti del lavoro esclusi dalla concertazione? La delusione della categoria

Siracusa- “Lascia amareggiati apprendere, soltanto dagli organi di stampa, dell’imminente stipula, presso la Prefettura di Siracusa, della “Convenzione di cooperazione per il contrasto al caporalato e al lavoro sommerso irregolare in agricoltura” e non essere stati coinvolti nell’iniziativa, pur essendolo ogni giorno e fattivamente sul campo, come categoria professionale”.

A parlare è il presidente
dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Siracusa, Antonio Butera, che si dice
stupito dell’esclusione, dal tavolo della concertazione, dei professionisti che
ogni giorno si impegnano a far rispettare alle aziende tutte le normative che
argi nino un fenomeno atavico nelle campagne locali, che va sradicato
diffondendo la cultura della legalità.

“Tra l’altro, come Ordine,
abbiamo già programmato, per la prossima settimana, un momento di formazione e
confronto, proprio sulla legge sul caporalato, le assunzioni congiunte, la
codatorialità e rete di qualità, accessi e verifiche ispettive e tutte le
novità in materia di lavoro in agricoltura”.

L’incontro, aperto a quanti
desiderano approfondire l’argomento, si svolgerà a partire dalle 9.00 di
martedì  26 novembre, nella sala Diamante
dell’hotel Siracusa di contrada Spalla.

Tra i relatori il magistrato
della Corte di Cassazione Bruno Giordano

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail