Ultim'ora

Il 2020 della Polstrada, nel Siracusano in aumento gli incidenti mortali

Siracusa- Nel corso del 2020 l’attività operativa della Sezione Polizia Stradale di Siracusa – sia relativa al rilevamento degli incidenti stradali sia in esecuzione di servizi speciali – ha inevitabilmente risentito della emergenza sanitaria legata alla pandemia da COVID-19.

Infatti, da un lato il fenomeno infortunistico ha fatto registrare un abbattimento dei valori quale conseguenza naturale dei divieti progressivamente imposti anche alla mobilità di persone e veicoli. Dall’altro, in concomitanza con la vigenza dei citati divieti sono stati temporaneamente sospesi tutti i servizi speciali, ripresi nello scorso mese di giugno 2020, mentre le pattuglie della Polizia Stradale  sono state impiegate per garantire il massimo concorso alle attività disposte dall’Autorità provinciale di pubblica sicurezza per l’attuazione delle misure straordinarie di contenimento della diffusione del COVID-19.

Tali controlli stanno proseguendo, con il coordinamento delle Autorità Provinciali di Pubblica Sicurezza, soprattutto per verificare la legittimità degli spostamenti alla luce delle più recenti normative che hanno disciplinato le misure di contenimento della pandemia nel periodo post-festività natalizie.

 Controlli sul rispetto delle misure di contenimento

Fin dalla istituzione delle prime “zone rosse” la Sezione Polizia Stradale di Siracusa, unitamente ai rispettivi Distaccamenti di Noto e di Lentini, ha profuso il massimo impegno nell’azione di controllo sul rispetto dei divieti di mobilità attuando, nell’ambito di specifici dispositivi operativi definiti dall’Autorità provinciale di pubblica sicurezza, dei posti di blocco per la verifica, nei confronti di tutta l’utenza, della sussistenza delle situazioni eccezionali che legittimavano gli spostamenti ai sensi della normativa di emergenza su tutte le strutture viarie di competenza ed in particolare specie lungo la viabilità autostradale A/01 Catania – Siracusa e A/18 Siracusa – Rosolini.

Alla luce di quanto sopra evidenziato si riferisce che nell’appena decorso anno 2020 la Polizia Stradale di Siracusa ha controllato 15163 veicoli procedendo alla contestuale identificazione e controllo di 15917 persone, quali utenti prevalentemente in transito sulle sopracitate arterie autostradali. Nell’ambito delle misure di contenimento dell’emergenza pandemica da COVID-19 sono stati, altresì, predisposti, durante tutto il periodo di emergenza, dei servizi di sensibilizzazione e di controllo degli utenti  anche presso le aree di servizio ubicate nell’asse autostradale di competenza. Numerose sono state le persone sanzionate ex art. 4 c. 1 del D.L. n. 19/2020 (inosservanza della prescrizione di limitazione degli spostamenti causa emergenza da COVID-19).

Attività infortunistica : in aumento gli incidenti mortali

Nel periodo 1 gennaio – 31 dicembre 2020 si è registrata, come anticipato in premessa, una consistente riduzione del fenomeno infortunistico rilevato rispetto allo stesso periodo del 2019. Tuttavia, a fronte di una diminuzione della incidentalità complessiva del 26% (91 incidenti contro i 123 del 2019), va posto tristemente in risalto l’incremento del numero di incidenti con esito mortale; infatti, nell’anno 2020 sono stati rilevati 3 incidenti stradali con esito mortale ove sono decedute 3 persone mentre nell’anno 2019 si era registrato solamente 1 incidente stradale mortale con il decesso di 1 persona.

Suscitano, invece, particolare ottimismo i dati relativi agli incidenti stradali con lesioni, ove si è registrato il netto calo percentuale del 33% riguardante il numero di sinistri rilevati con la contestuale riduzione del 24% del numero di persone che hanno riportato lesioni; al riguardo, si riferisce, infatti, che nell’anno 2019 erano stati rilevati 73 incidenti stradali ove riportavano lesioni 135 persone, mentre nell’anno 2020 sono stati rilevati 49 incidenti ove 102 persone hanno riportato lesioni.

Attività di controllo

Nell’arco dell’anno 2020 la Polizia Stradale ha predisposto 2990 pattuglie di vigilanza stradale e contestato 7444 infrazioni al C.d.S. Le violazioni accertate per eccesso di velocità sono state 645,  ritirate 116  patenti di guida e 151 carte di circolazione. I punti patente decurtati sono 10142. Sono stati, inoltre, prestati 1636 soccorsi stradali ad utenti in transito sulle arterie di competenza incorsi in varie difficoltà 

Stragi del “sabato sera

Durante tutto il 2020 ed in particolare nelle notti dei fine settimana (dalle ore 00,00 alle 06,00 di sabato e domenica), sono stati controllati con etilometri e precursori 6496 conducenti, di cui 18 venivano sanzionati per guida in stato di ebbrezza alcolica mentre le persone denunciate per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti sono state 6.

Controllo velocità media

Sempre nel periodo in esame sono stati predisposti 11 servizi di controllo velocità tramite l’apparecchiatura autovelox in dotazione a quest’Ufficio che hanno consentito di accertare 349 violazioni per eccesso dei limiti di velocità.

Controlli trasporto professionale e dispositivi speciali di controllo

Nel 2020 la Polizia Stradale di Siracusa, ai regolari servizi di vigilanza stradale programmati, ha affiancato dispositivi specifici pianificati a livello nazionale attenzionando vari specifici settori di traffico veicolare che hanno consentito di dare un forte impulso ai servizi di controllo nel settore del trasporto professionale anche mediante lo svolgimento di 30 servizi, avvalendosi, altresì, della collaborazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti mediante  la predisposizione dei Centri mobili di revisione. Al riguardo si riferisce che i controlli agli autotrasportatori hanno consentito di accertare ben 116 inosservanze alla specifica norma del C.d.S. che disciplina i tempi di guida e di riposo dei conducenti, sono state inoltre elevate 28 sanzioni amministrative per inosservanze a leggi speciali in materia di trasporto di animali vivi, di sostanze alimentari e di trasporto di persone.

A parte i predetti servizi peculiari di controllo degli autotrasportatori, i controlli specifici eseguiti nell’anno 2020 hanno rilevato il conseguimento dei seguenti risultati in termini di sanzioni amministrative elevate per alcune specifiche tipologie di infrazioni al C.d.S. quali mancato uso delle cinture sicurezza e sistemi di ritenuta 875, mancanza della copertura assicurativa obbligatoria 505, inosservanza all’uso corretto di telefoni alla guida di veicoli 310, stato di efficienza dei pneumatici 28.

Polizia Giudiziaria

Nel periodo in esame sono state arrestate 4 persone mentre il numero delle persone deferite all’A.G. è pari a 73 unità.

L’attività investigativa prevalentemente indirizzata al contrasto dei fenomeni criminali legati al traffico illecito dei veicoli  ha determinato 10 deferimenti alla A.G. ed a seguito di dette attività, sono stati comunque sottoposti a sequestro 10 veicoli oggetto di riciclaggio. Sono state, inoltre, deferite 9 persone responsabili della falsificazione di altrettante patenti di guida estere. 

 I controlli agli esercizi pubblici, sono stati 37, con 11 infrazioni rilevate, 1 sequestro amministrativo, 2 sequestri penali e la conseguente chiusura di 2 attività commerciali.

Campagne di prevenzione e di informazione

Nel corso dell’anno sono state realizzate dalla Polizia Stradale numerose campagne di prevenzione ed informazione sulla sicurezza stradale, alcune delle quali rimodulate in modalità webinar a causa dell’emergenza sanitaria tutt’ora in corso. Tra le campagne più importanti:

“ICARO”

Giunta alla 20^ edizione – in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia dell’Università “Sapienza” di Roma, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Moige ed altri partner, nell’ambito di tale campagna di sicurezza stradale che prevede la formazione diretta agli studenti delle scuole primarie e secondarie di secondo grado di tutte le province italiane sui processi diretti a far nascere o rafforzare i comportamenti corretti alla guida e una mobilità consapevole; sono stati programmati vari eventi  con l’obiettivo di coinvolgere alle iniziative oltre 5.000 studenti delle scuole primarie e secondarie di secondo grado, nonché circa 4.000 studenti dell’ultimo anno delle scuole dell’infanzia. Il primo appuntamento in tale ambito è stato tenuto in data 21 gennaio con la programmazione di una conferenza dal titolo “Vent’anni di Icaro: risultati e nuove prospettive” rivolta ai Dirigenti Scolastici nonché ai Referenti per l’Educazione alla Legalità, alla Sicurezza ed alla Salute. Nei successivi 3 e 4 febbraio gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado sono stati invitati ad assistere alla proiezione del film “Young Europe” presso il Multisala Planet Cineteatro Vasquez, finalizzato alla sensibilizzazione dei giovani che si approcciano alla guida dei veicoli adottando tutte le dovute cautele e precauzioni tali da evitare gli incidenti stradali.

La successiva emergenza pandemica ha interrotto le successive attività programmate per gli eventi legati al progetto ICARO, quali il Parco Mobile della Sicurezza Stradale (che prevedeva gli incontri con i bambini della scuola per l’infanzia),  gli spettacoli teatrali “Icaro Junior” e “17 Minuti”, con i quali si sarebbe creata l’opportunità di poter incontrare, rispettivamente, gli alunni della scuola primaria e della scuola secondaria di secondo grado, al fine di poter intraprendere un dialogo con tali fasce di studenti sulla legalità e sulla sicurezza stradale.

Considerato che la situazione emergenziale da COVID-19 ha interrotto le attività scolastiche in presenza con gli studenti i predetti appuntamenti venivano annullati; tuttavia al fine di perseguire il peculiare obiettivo del Progetto Icaro sono stati progettati due incontri, sfruttando la metodologia della didattica a distanza, nell’ambito dei quali venivano programmati nei giorni 10 e 16 dicembre  due eventi, trasmessi in diretta anche via web, che hanno di fatto consentito il contemporaneo incontro tra i quasi 16000 studenti con le atlete delle Fiamme Oro della Polizia di Stato Valentina Vezzali e Kiara Fontanesi e con altri testimonial nazionali del mondo dello spettacolo.

“CHIRONE – DALLA PARTE DELLE VITTIME

In collaborazione con l’Università LA Sapienza di Roma – Dipartimento di Psicologia e la Fondazione Ania, l’iniziativa è rivolta agli operatori di Polizia, chiamati a gestire spesso eventi traumatici come  l’incidente stradale mortale  o ferroviario, fornendo loro supporto e formazione con un incontro tenutosi in data 21 gennaio 2020 con gli operatori della Polizia Stradale della Sicilia Orientale tenutosi a Siracusa presso la sede della Confindustria.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4897 Articoli
Giornalista