Ultim'ora

Marina di Priolo, “Salviamo il mare”, il progetto che “educa” alla differenziata è piaciuto

Priolo Gargallo- La campagna di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata non è andata in vacanza nel territorio di Priolo Gargallo.

“Salviamo il mare” è il progetto estivo che, per il secondo anno consecutivo viene realizzato da Igm Rifiuti Industriali a Marina di Priolo Gargallo, nell’ambito della campagna DifferenziAmo Priolo.

Tutte le mattine, nei mesi di luglio e agosto, sono stati allestiti in spiaggia dei gazebo dove è stato divulgato materiale informativo sulla raccolta differenziata in modo da consolidare la campagna di sensibilizzazione con un’impronta comunicativa semplice e dinamica, alla portata di tutti. Ma nelle due postazioni balneari c’è stato spazio anche per il divertimento. Durante le ore di apertura, infatti, lungo tutto il litorale, lidi compresi, sono stati realizzati giochi con bagnanti di diverse età mentre i bambini hanno eseguito diversi lavoretti attraverso attività con materiali di recupero, come ad esempio: le mini serre, un piccolo “giardino verticale” con vasi con piante e fiori, quadri ecologici con scatole in cartone, porta penne e svuota tasche.

Ai bagnanti delle spiagge libere è stato fornito un QRCODE tramite il quale collegarsi direttamente a www.differenziamopriolo.it/salviamo-il-mare/ e accedere a tutte le info del progetto ed evitando in questo modo la stampa di materiale cartaceo. Sono stati consegnati i sacchetti per l’umido e la plastica in modo da agevolare un corretto conferimento in loco e sono state fatte letture sul processo di recupero dei rifiuti, sull’importanza del compost e sulla tutela del mare e dell’ambiente.

Sono stati, inoltre, consegnati i carrellati alle attività commerciali e distribuiti inoltre 200 kit per cani (sacchetti), 500 kit eco colori, 500 shopping bag e 1.000 posacenere.

È stato somministrato anche un sondaggio di gradimento e il risultato è stato positivo: l’80% degli utenti sottoposti al test di valutazione ha detto di non aver trovato alcun progetto simile in altre spiagge della provincia; il 98% vorrebbe ritrovarlo anche il prossimo anno e il 100% ha dato il massimo punteggio al progetto.

Chiaro l’obiettivo: rendere partecipe l’utente nella cura dell’ambiente che lo circonda, in questo caso il mare e la spiaggia.

Accanto alla società che gestisce il servizio e all’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Pippo Gianni, ci sono stati anche i volontari dell’associazione Liberamente.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4721 Articoli
Giornalista