Ultim'ora

Al Santuario un albero di Natale costruito con i resti dei barconi restituisce la speranza alla fratellanza

Siracusa- Un gesto di integrazione pura quello fatto dall’artista tunisino Remzi Harrabì, da tempo concittadino siracusano, che ha costruito, nonostante sia musulmano, un albero di Natale con i resti di legno dei barconi a bordo dei quali hanno viaggiato diversi migranti, alcuni sopravvivendo alle attraversate, altri finiti in fondo alle acque del Mediterraneo, per consegnarlo alla Chiesa cattolica.

L’albero, che assume un significato simbolico importantissimo, restituendo la speranza alla fratellanza, al di là dei credo religiosi, sarà consegnato, venerdì 20 dicembre, alle ore 11, all’Ufficio Migrantes e all’Ufficio missionario, nella Basilica del Santuario della Madonna delle Lacrime.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4274 Articoli
Giornalista