Odori molesti avvertiti a Priolo e Siracusa, fuori servizio di Sonatrach. Responsabili convocati dal sindaco Gianni

Priolo/Siracusa- Gli odori molesti erano giunti, con prepotenza, fino a Siracusa e denunciati sui social dalle popolazioni residenti. La matrice industriale dei miasmi era stata intuita dai cittadini, ormai capaci di distinguere le “puzze”, a cui le narici non si sono fortunatamente assuefatte e si rifiutano di farlo. A Priolo Gargallo l’amministrazione comunale, di conseguenza, si è subito attivata per capire come e nei confronti di chi agire, comunicando l’evento, particolarmente intenso, alla Prefettura. A mobilitarsi è stato subito il coordinatore cittadino di Prospettiva Priolo Carmelo Susinni, che ha invitato il presidente del Consiglio comunale Alessandro Biamonte ad agire, di concerto con il primo cittadino, che coinvolgendo l’Ufficio di Protezione civile hanno appreso che gli olezzi erano stati causati da un fuori servizio dello stabilimento Sonatrach.

Il sindaco, quindi, ha convocato, per i prossimi giorni l’azienda Sonatrach per ulteriori chiarimenti.

“Noi di Prospettiva Priolo non ci siamo fermati – conclude il coordinatore del gruppo politico Carmelo Susinni te- e il presidente Biamonte per venerdi 11 ha convocato la commissione Territorio ambiente per fare chiarezza sull’accaduto, invitando tutti gli organi competenti. Non è più accettabile che una popolazione intera debba continuamente subire simili
eventi. Le aziende responsabili degli stabilimenti devono predisporre tutte le precauzioni per tutelare la salute delle popolazioni”.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

CircaMascia Quadarella

Giornalista Contatta:Website | Facebook | Altri articoli