Festival dell’Educazione, ieri protagonista lo Sport e i suoi campioni, in memoria di Simone Geracitano

Siracusa- Uno dei temi che ha caratterizzato la giornata di ieri, della II edizione del Festival dell’Educazione 2019, è stato lo sport.

La giornata dal titolo “Tagliamo il traguardo”, condotta da Prospero Dente, è stata dedicata al giovanissimo Simone Geracitano.

 Il video del cantautore Ugo Mazzei che riproduceva la
canzone dedicata all’indimenticato campione siracusano di apnea Enzo Maiorca, ha dato il via ad una lunghissima giornata di eventi, racconti, incontri e riflessioni.

Quindi gli interventi degli assessori alle Politiche educative, alle Politiche sportive e alle Politiche giovanili, Pietro Coppa, Andrea Buccheri e Rita Gentile, che hanno portato i saluti dell’Amministrazione comunale.

All’incontro
presente il maestro Antonio Canino, che dopo la presentazione a cura del dottor
Carlo Gilistro, ha dato una testimonianza della sua arte.

Una serie di
interventi, tra i quali, quello di Patrizia Maiorca, che si è soffermata sul
tema della passione per lo sport e il mare, quello di Irene e Samuele Burgo
campioni canoa prossimi alle Olimpiadi, i giovanissimi Matteo Melluzzo, atleta
di punta della Asd Milone Siracusa e fiore all’occhiello della velocità
 azzurra e  Vincenzo Maiorca, campione di pattinaggio della società
“Olimpiade Pattinatori Siracusa”.

Parlando della
passione per lo sport e come questa veicoli lealtà, condivisione e sacrificio,
ha preso la parola il vice presidente dell’As.d. Tennis Club Gabriele Maiorca e
l’allenatrice di Simone, Domenica Ragonesi, che hanno raccontato del grande
esempio che ha lasciato Simone ai suoi compagni e amici.

Poi spazio alla proiezione di un video dedicato a Roberto Iannò, campione di ieri, ricordato dalle parole della figlia Sabrina e della nipote Roberta, pattinatrice, che segue le orme del nonno. 

Prima dei saluti, un dibattito con il delegato provinciale del CONI Liddo Schiavo e i ragazzi del pubblico. Alla giornata erano presenti il papà e il
fratello di Simone, gli amici e i suoi compagni di scuola, Carmen Castelluccio e i piccoli atleti del pattinaggio siracusano, che hanno regalato momenti di grande commozione nel ricordare chi ha dato grandi esempi.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail