Inner Wheel, Polstrada e Asp insieme nelle scuole per la sicurezza stradale

Siracusa- “La vita è una e dobbiamo preservarla, a partire dalla giusta condotta in strada, quando si è alla guida, da qui l’iniziativa di andare assieme alla Polizia stradale di Siracusa e all’Asp nelle scuole della provincia per sensibilizzare i ragazzi”.

A parlare è la presidente dell’Inner Wheel di Siracusa, Maria Tuccitto Rigoli, nel corso dell’incontro che si è svolto, ieri, al Liceo scientifico Einaudi di Siracusa.

Qui, l’ispettore della Polstrada aretusea Paolo Sipala, accattivando i suoi interlocutori, ha spiegato cosa accade quando ad esempio si infila dentro il casco (perché almeno quello ormai quasi tutti lo indossano) il telefonino, l’oggetto da cui gli adolescenti, ma anche gli adulti, non vogliono separarsi, perdendo purtroppo anche l’equilibrio, specie se si viaggia su due ruote, pur di non farlo cadere. Sono stati altresì elencati gli effetti che le sostanze psicotropiche, droghe, alcol, hanno sui riflessi e sono stati simulati dei percorsi “in stato di ebbrezza”.

Il tutto con l’obiettivo di educare i ragazzi al rispetto del codice della strada ed a seguire il buon senso. “L’Inner Wheel- ha spiegato la neo presidente del club, Rigoli- scende in campo non soltanto con l’obiettivo di raccogliere fondi, da destinare a cause umanitarie, attraverso iniziative di beneficenza, come quella organizzata il 25 novembre al teatro, per sostenere l’autoimprenditorialità di alcune donne nigeriane sottratte alla tratta, regalando loro una trentina di macchine da cucire, ma anche e soprattutto con scopi formativi, educativi”. “Purtroppo- ricorda- si registrano troppi casi in cui i ragazzi rimangono vittime di incidenti stradali perché alzano un po’ troppo il gomito e si mettono al volante, bene siamo qui a ribadire che se hanno preso un drink di troppo devono far guidare chi non ha bevuto, in modo da abbassare il rischio di impatti letali”. “Ringrazio- ha concluso- quanti offrono il loro contributo alle nostre cause”.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail