Ultim'ora

Floridia, carabinieri inchiodano 33 enne, nascondeva 44 dosi di droga nel citofono

Floridia- Ieri pomeriggio, i carabinieri della Tenenza di Floridia hanno arrestato, in flagranza di reato, per detenzione illecita di sostanze stupefacenti Vincenzo Bramante, floridiano, di 33 anni, disoccupato.

L’uomo era sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di Floridia per analoghi precedenti.

Bramante, infatti, a metà dello scorso ottobre, era stato arrestato per lo stesso reato e poi scarcerato, con l’applicazione della suddetta misura cautelare, che evidentemente non è riuscita a contenere la sua volontà di delinquere.

I militari, avuto sentore che l’uomo avesse continuato i suoi traffici illeciti, a seguito di un’attenta attività di osservazione,  hanno eseguito una perquisizione domiciliare a casa del sospettato.

Giunti nell’abitazione hanno rinvenuto, celate all’interno della cornetta del citofono, 44 confezioni in plastica termosaldate contenenti cocaina, per un peso complessivo di circa 10 grammi.

È apparso subito evidente che l’uomo gestiva nel suo appartamento una florida attività di spaccio al dettaglio.

Oltre alle numerosi dosi di droga, sono state sequestrate anche varie banconote dell’ammontare complessivo di 275,00 euro, ritenute provento di attività di spaccio.

L’appartamento era stato, inoltre, dotato anche di tre telecamere di videosorveglianza esterne, che Bramante aveva puntato sull’uscio della propria abitazione e nelle immediate adiacenze.

L’impianto serviva per monitorare dall’interno ciò che accadeva fuori, con l’intento di mettersi al riparo da blitz delle Forze dell’Ordine ed aprire la porta ai soli assuntori giunti per acquistare la sostanza stupefacente.

L’arrestato, accompagnato nei locali della Tenenza di Floridia per  completare le formalità, è stato questa volta tradotto al carcere Cavadonna, come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria di Siracusa.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4875 Articoli
Giornalista