Ultim'ora

Domani saranno tre anni dall’incidente in cui rimase ucciso Renzo Formosa. La mamma continua a chiedere Giustizia

Siracusa- Sarà un giorno di pioggia domani…Domani la pioggia però non potrà nascondere le lacrime, che mai verranno asciugate, di una madre in pena perpetua : Lucia. Domani saranno tre anni di dolore, di quell’assenza che atrofizza l’anima, di quella angoscia urlata che leva il respiro. Domani sarà il terzo anniversario di quella tragedia, scandita dal suono terrificante delle sirene spiegate delle ambulanze che, in pieno giorno, conducevano un ragazzino di 15 anni in ospedale, per salvarlo, per riportarlo alla vita, che aveva il diritto di assaporare a fondo, magari fino alla vecchiaia.

Domani saranno tre anni da quel maledetto giorno, quando il cuore di due genitori e di un fratello sono stati squarciati per sempre. Domani sarà il giorno del ricordo, che non si spegnerà mai…Domani sarà il giorno in cui nessun fiore, per la prima volta, potrà essere deposto su quella lapide, bardata di gioventu’ negata…Domani la richiesta di giustizia di una madre rimbomberà nel silenzio di una città desertificata dall’emergenza sanitaria. Domani saranno tre lunghi e interminabili anni da quel terribile impatto, che strappò il sorriso dal volto indimenticabile di un ragazzino, ormai entrato nel cuore dei siracusani: Renzo Formosa. Renzo, sguardo fiero e furbo, dalle idee chiare, i modi gentili, i sentimenti forti, che voleva conquistare il mondo e il cui viaggio è stato interrotto ai nastri di partenza.

Mascia Quadarella

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4640 Articoli
Giornalista