Ultim'ora

Da oggi in libreria il volume “Vittime della violenza di genere. La gestione giuridica dell’operatore sanitario”

Catania- Le donne e le ragazze che subiscono violenza, sembrerebbero essere più propense a ricorrere agli operatori sanitari, che rappresentano il primo punto di contatto professionale delle vittime. Un “front-office” quello che naturalmente offrono i pronto soccorso, che oggi annoverano tra i vari codici anche quello rosa, che richiede agli addetti ai lavori, empatia, capacità di interazione, delicatezza nell’approccio e la conoscenza dell’iter socio-legale- assistenziale da attivare, conquistando la fiducia delle donne e anche la loro collaborazione.

Ancora oggi, purtroppo, molte vittime tentano di far passare per incidenti domestici le botte subite, tra le mura “omertose” delle loro case.

Parlano d’incidenti domestici e i professionisti della sanità (Medici di Pronto Soccorso, Infermieri, Fisioterapisti, Ostetriche), spesso, devono accettare le versioni più inverosimili e improbabili di questi incidenti.

Il mercato editoriale offre una vasta gamma di volumi che, negli ultimi anni, hanno trattato il delicato e complesso fenomeno della violenza di genere. Tuttavia si sentiva l’esigenza di una pubblicazione scientifica in grado di affrontare e analizzare la problematica in modo differenziato su alcuni punti e, al tempo stesso, in modo più ampio su altri proprio perché inserita in un contesto trasversale a varie discipline e dinamiche.

Da questa esigenza di approfondimento, da diverse prospettive, è nato il libro “Vittime della violenza di genere. La gestione giuridica dell’operatore sanitario”, edito da Franco Angeli, e pubblicano nella collana “Manualistica didattica e divulgazione. 

Di grande spessore gli autori. Si tratta di Annamaria Venere, Sociologa Sanitaria e Criminologa Forense, pugliese d’origine, ma siciliana di adozione, del colonnello  Cristiano Desideri, al vertice del  Comando Provinciale dei Carabinieri di Reggio Emilia e del Tenente Colonnello presso il Comando Legione Carabinieri di Bologna   Fabrizio Fratoni.

Attraverso una lettura del fenomeno della violenza alle donne, gli autori hanno ritenuto opportuno interrogarsi su questa dinamica, affrontandola da diverse prospettive: antropologica, psicologica, giuridica, politica, sociologica, evidenziando la necessità di superare vecchi stereotipi, pregiudizi e discriminazioni culturali, sociali e politiche all’origine della violenza. In quest’ottica la prima parte del volume è dedicata alla lettura sociologica della violenza di genere e dei femminicidi, con una particolare attenzione a profili e personalità dello sia dello stalker che delle vittime. Ci svela come comprendere e riconoscere gli elementi di rischio e i fattori predittivi. La seconda parte è incentrata sui riferimenti normativi sulla realtà giuridica in materia di tutela delle vittime vulnerabili e del minore con particolare attenzione alle linee guida e alle procedure per l’attività di gestione e di protezione delle vittime e l’intervento dell’operatore sanitario dell’emergenza sulla scena del crimine.

Biografie degli autori

Annamaria Venere: Sociologa sanitaria, criminologa Forense, direttore Editoriale di Medicalive Magazine e imprenditrice nell’ambito della formazione sanitaria e della comunicazione a Catania. Tra le sue pubblicazioni:L’infermiere di famiglia e cure primarie: aspetti gestionali e competenze cliniche a cura di D. Antonelli Piccin Nuova Libraria, Padova 2017;Il falso in Sanità. Problematiche giuridiche e aspetti sociologici a cura di M. Angioni Franco Angeli Milano 2013Elementi di comunicazione per le professioni sanitarie. Strategie operative per le aree infermieristica, preventiva, riabilitativa e tecnica A. Ginestra, A. Venere, R. Vignera Franco Angeli, Milano 2008

Cristiano Desideri : colonnello dell’Arma dei Carabinieri, comandante provinciale a Reggio Emilia.E’ laureato in Giurisprudenza e in Scienze della Sicurezza esterna ed interna.

Fabrizio Fratoni -Tenente colonnello presso il Comando Legione Carabinieri di Bologna. Laureato in Giurisprudenza e in Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna, già abilitato all’esercizio della professione di avvocato, è cultore della materia l’insegnamento di “Tecniche investigative applicate” nell’ambito del Corso di Laurea magistrale in “Scienze criminologiche per l’investigazione e la sicurezza” dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna. Coautore di diverse pubblicazioni:Il falso in Sanità. Problematiche giuridiche e aspetti sociologici a cura di M. Angioni Franco Angeli, Milano 2013Scena del crimine e indagini difensive. Metodologia degli accertamenti tecnici M. Angioni F. Fratoni Franco Angeli, Milano 2015.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4721 Articoli
Giornalista