Ultim'ora

Reparto Covid-19 al Muscatello, l’Asp rassicura l’Ail: “Nessuna promiscuità”

Siracusa- Ieri, il presidente Ail di Siracusa, Claudio Tardonato, aveva scritto una lettera aperta all’Asp di Siracusa per ricevere rassicurazioni sull’allestimento di un reparto dedicato ai pazienti affetti da Covid-19 all’ospedale Muscatello di Augusta, vissuto come minaccia dai pazienti oncologici che si affidano alla stessa struttura per le cure. Oggi l’Azienda sanitaria provinciale ha risposto con un comunicato stampa ufficiale in cui tranquillizza il presidente Ail e i malati oncologici da lui rappresentati su tutte le misure di sicurezza adottate nel realizzare il reparto.

La lettera del presidente Ail

“Secondo la notizia – scriveva ieri Tardonato- che si è diffusa tra gli assistiti sembrerebbe prevista la realizzazione di un reparto destinato a ricoverare i pazienti affetti da corona virus nell’ospedale Muscatello di Augusta. I locali interessati ai lavori di preparazione sembra siano posti al primo piano, sotto l’ambulatorio di oncoematologia e di oncologia, con in comune gli ascensori per l’ingresso dei pazienti. Questa notizia, se corrispondesse alla realtà, sarebbe motivo di allarme per i pazienti ammalati oncoematologici che oltre ad essere immunodepressi per la malattia ed il trattamento farmacologico sono soggetti con molte altre complicazioni che rendono e li rendono particolarmente fragili. La vicinanza dei reparti e le vie di ingresso comuni possono costituire un rischio notevole per la stessa sopravvivenza dei pazienti. Per questo motivo riteniamo che sia necessario, importante ed indispensabile che la direzione sanitaria chiarisca alle persone assistite quale sia il progetto e quali misure siano state previste per escludere qualsiasi possibilità di diffusione del contagio tra i pazienti oncoematologici ed oncologici”.

Il comunicato dell’Asp di Siracusa

“Si rassicura l’AIL che il percorso previsto per l’ospedale Muscatello di Augusta nell’ambito del Piano Covid aziendale, con l’individuazione del reparto di Chirurgia dedicato in questa fase di emergenza a pazienti Covid-19 non gravi, con la stessa logica degli altri ospedali della provincia non avrà alcuna promiscuità con altri reparti, considerato che il direttore sanitario Anselmo Madeddu assieme ai coordinatori del programma per il Covid Center di Augusta Rosario Di Lorenzo e  Roberto Risicato hanno previsto percorsi dedicati e separati”.

 Lo dice il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra nel rassicurare il presidente provinciale AIL Claudio Tardonato e alcuni pazienti oncologici che avevano manifestato preoccupazione per la vicinanza, al piano superiore, degli ambulatori di Oncologia ed Ematologia.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4328 Articoli
Giornalista