Ultim'ora

Siracusa, deliberati esenzione Cosap fino al 31 ottobre e ampliamento facilitato dehors

Siracusa, deliberati esenzione Cosap fino al 31 ottobre e ampliamento facilitato dehors

Siracusa- Recependo le indicazioni delle recenti normative nazionale e regionale in materia di sostegno alle imprese, la Giunta comunale nella seduta di questa mattina ha approvato la delibera, immediatamente esecutiva, che prevede importanti novità per i gestori delle attività di pubblico esercizio di cui alla legge 278/89. Riguardano l’esenzione del tributo Cosap e la semplificazione amministrativa per l’ampliamento dei dehors al servizio delle attività di somministrazione di cibo e bevande.

“Un segnale importante- dichiarano il sindaco, Francesco Italia, e l’assessore alle Attività produttive, Cosimo Burti- a favore di questa fascia imprenditoriale molto presente in una città che ha puntato sul turismo come fattore trainante della sua economia. La Cosap, che l’Amministrazione aveva già cancellato per i mesi del lockdown, non si pagherà fino a tutto ottobre non solo sull’area autorizzata in precedenza ma nemmeno su questa nuova porzione di suolo pubblico”.  

Niente pagamento della Cosap, quindi, fino al 31 ottobre e permesso ad incrementare l’occupazione del suolo pubblico fino al 50% di quello consentito dal Regolamento comunale.

“Di concerto con gli uffici abbiamo studiato una procedura semplificata. Non occorrerà nessuna autorizzazione- aggiungono sindaco ed assessore- ma una semplice comunicazione inviata via Pec. che passerà poi al vaglio di un apposito nucleo intersettoriale per la verifica della corrispondenza tra il dichiarato ed il realizzato, e per la fattibilità dell’intervento”.  

La procedura per l’ampliamento dell’occupazione prevede infatti una semplice comunicazione via pec, con allegati i dati della precedente autorizzazione e la planimetria, all’indirizzo attivitaproduttive@comune.siracusa.legalmail.it. Un nucleo formato da funzionari dei settori Edilizia e Pianificazione, Attività produttive e Mercati, Mobilità e Trasporti provvederà ad un successivo controllo formale. 

L’occupazione di suolo pubblico e l’incremento fino ad un massimo del 50% di quello consentito dal Regolamento comunale, nel rispetto del Codice della Strada, riguarderà solo ed esclusivamente tavolini, sedie, ombrelloni, pedane, senza salti di quota.

Per garantirne l’attuabilità in sicurezza, prevista l’estensione dell’occupazione anche nei parcheggi pubblici a pagamento; una nuova regolamentazione del traffico con nuovi limiti di velocità, l’incremento della ZTL e delle aree pedonali.

Per permettere infine la massina fruizione della misura e consentire l’utilizzo della medesima area a più operatori commerciali, è prevista la possibilità della concessione di occupazione alternata per giorni; e la promozione di progetti d’ambito condivisi tra più operatori per la co-gestione delle occupazioni stesse. 

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4425 Articoli
Giornalista