Ultim'ora

La relazione 2020 del sindaco Italia: traguardi raggiunti e progetti in corso

Siracusa- Sfruttando le nuove modalità di interazione digitale, il sidaco di Siracusa, Francesco Italia, ieri mattina, ha voluto relazionare sull’attività amministrativa del Comune aretuseo nell’uscente 2020. Un anno difficile, anno che ha visto impegnati gli enti e le istituzioni locali a fronteggiare la pandemia e la grave crisi economico-sociale che ha comportato e i cui effetti, specie per i piccoli e medi imprenditori, purtroppo si protrarranno ancora a lungo. Un anno nel quale, più che mai, l’amministrazione ha dialogato con il territorio, facendo squadra con le associazioni e gli enti caritatevoli, per tamponare l’emergenza. Un anno, in cui, anche l’ordinario è diventato straordinario. Un anno che però ha evidenziato carenze e priorità. Ieri, il primo cittadino aretuseo, con buona parte degli assessori che compongono la sua giunta, si è collegato con i giornalisti siracusani tracciando il suo resoconto.

” Il 2020- ha esordito Italia. ha spiazzato il mondo: Siracusa non poteva rimanere esente dalla pandemia e dai suoi effetti. In questo contesto di insicurezza generale ma, allo stesso tempo, di grande senso di responsabilità, si è svolta la nostra azione di governo.

A febbraio 2020, per la prima volta nella storia della nostra città, abbiamo predisposto il bilancio di previsione così da programmare scelte importanti per il futuro. Molto di quanto avevamo preventivato è stato travolto dall’attualità ma ritengo che la nostra amministrazione abbia saputo mostrare la resilienza necessaria in momenti così particolari e complessi. Oggi, ringrazio tutti coloro che hanno lottato per Siracusa, persone dai percorsi distinti, ma con un unico fine: la cura per la città e i cittadini. Abbiamo adoperato le risorse disponibili al fine di attutire i colpi della pandemia che hanno compromesso il tessuto socioeconomico della città. Abbiamo utilizzato oculatamente i contributi ricevuti dallo Stato, ai quali vanno aggiunti quelli della rete solidale locale, diffondendo il messaggio che l’altruismo è l’unico antidoto al contagio e all’indifferenza.

Fondamentale il ruolo dei servizi sociali e della Protezione civile, operativa dal 26 febbraio, che, con le associazioni di volontariato, ha operato anche con l’Asp per la sicurezza della città.

Nonostante tutto, l’attività amministrativa è andata avanti e i risultati oggi hanno una valenza ancora più forte, in quanto dimostrano gli sforzi di una comunità che non si arrende, e continua a proiettarsi nel futuro.

MOBILITA’ E TRASPORTI

Uno dei temi che maggiormente hanno tenuto banco in questo scorcio di fine anno è quello della cosiddetta mobilità dolce o mobilità sostenibile. Le polemiche sono concentrate sulle corsie ciclabili ma è come indicare il dito e ignorare la luna. Per le ciclovie, il Ministero dei trasporti ha destinato a Siracusa 679 mila euro e i primi 23 chilometri di corsie realizzati con una parte di questo finanziamento sono un segno di  una vera rivoluzione. La mobilità cittadina nel prossimo futuro si baserà su diverse soluzioni allo scopo di ridurre l’uso del mezzo privato e, dunque, diventare sempre più sostenibile nel pieno rispetto, per altro, del Piano approvato dal consiglio comunale.

La mobilità su due ruote sarà ulteriormente incentivata con 2,5 milioni di Agenda urbana per la realizzazione delle piste Sistema e Gelone sud, per le quali siamo alla progettazione esecutiva; per quella della pista Pizzuta, invece, abbiamo ottenuto 152 mila euro dai fondi City Green del Ministero dell’ambiente. A questi si aggiungano i 400 mila euro  dello stesso ministero per 20 pensiline ad alimentazione fotovoltaica per la ricarica delle biciclette a pedalata assistita.

Stiamo puntando inoltre sul trasporto pubblico locale acquistando 10 bus navetta a metano con i fondi di Agenda urbana e altre 2 elettriche attraverso il programma City green. Per uno sviluppo più complessivo del sistema, abbiamo ottenuto un finanziamento di 650 mila euro per l’aggiornamento del Pums, la redazione dei progetti di settore Biciplan, Brt (bus rapid transit) e trasporto pubblico locale, quest’ultimo compreso il bando per l’affidamento del servizio attualmente in proroga all’Ast.

IGIENE URBANA

Altro tema sempre vivo nel dibattito cittadino è quello dell’igiene urbana. I numeri testimoniano che siracusani stanno dando una grande prova di maturità sul piano della raccolta differenziata, ma gli sforzi compiuti si scontrano con i ritardi della Regione nel dotarsi di un efficace piano dei rifiuti. In materia di igiene urbana, il 2020 è stato l’anno del nuovo appalto settennale da 121,5 milioni di euro (con un risparmio per i siracusani di 28 milioni di euro in 7 anni rispetto al 2012) che prevede: l’estensione del porta a porta in tutto l’intero territorio comunale; l’apertura per 12 ore al giorno dei centri comunali di raccolta; la presenza di Ccr mobili per sei giorni la settimana e per varie tipologie di rifiuto; la pulizia delle caditoie stradali; il servizio di pulizia delle spiagge e degli arenili dal 25 aprile al 31 ottobre.

La progressiva eliminazione del cassonetti stradali e il sempre più massiccio ricorso ai Ccr fissi e mobili hanno innestato in città una “svolta green” che riscontriamo nelle percentuali di raccolta differenziata: siamo passati dal 18 del 2018 al 27,5 del 2019 fino al 40,5 del 2020 (dato aggiornato al 30 novembre), con un trend in continua crescita che va dal 34 percento di gennaio, fino al 46 di novembre, con un picco del 47,5 percento nel mese di settembre.

Sempre in tema ambientale salutiamo con soddisfazione, nell’ambito dell’Accordo di programma, il reperimento della somme, pari a 8,5 milioni, necessarie alla messa in sicurezza dell’ex discariche di rifiuti di Cardona, Arenaura e Santa Panagia.

BILANCI PREVISIONE 2020 e 2021

Proseguendo nell’impegno assunto ad inizio mandato, cioè quello di essere in condizione di programmare il futuro della città, in questi giorni abbiamo approvato in Giunta il bilancio di previsione per il prossimo anno. Un traguardo storico per il Comune che segue quello di inizio anno quando eravamo riusciti ad approvare il Previsionale 2020 nel mese di gennaio. Adesso lo facciamo anche in anticipo potendo quindi realizzare quella programmazione che finora è mancata.

Entrambi gli strumenti finanziari hanno avuto come obiettivi la salvaguardia della tenuta dei conti ed il rispetto delle prescrizioni imposte dalla Corte dei conti e dal consiglio comunale; e registrano al contempo il netto miglioramento degli equilibri finanziari, attestati dall’azzeramento dell’anticipazione di tesoreria, da un avanzo di gestione con saldo positivo e da una potenziata capacità di riscossione. Ma soprattutto ci mettono in condizione di progettare nuove opere pubbliche prerequisito per accedere ai finanziamenti regionali, nazionali e comunitari.

OPERE PUBBLICHE

L’attesa riqualificazione di via Crispi, opera finanziata dalla precedente amministrazione, ha consentito di restituire decoro e funzionalità a una delle principali strade della città e parte integrante del centro storico. L’impegno per il rifacimento integrale di alcune strade cittadine (via Doumentier, via Von Platen, via Mozia per circa 200 mila euro), si scontra ancora con un fabbisogno di ulteriori interventi straordinari che stiamo pianificando per gli anni a venire su tutta la città. Allo stesso modo i 512 mila euro spesi per 5 interventi di manutenzione straordinaria nelle case popolari, coprono appena un fabbisogno complessivo di riqualificazione molto più ampio e fortunatamente oggetto di interesse di finanziamenti regionali e nazionali.

Con il completamento degli interventi di ripristino delle parti danneggiate e la sua messa in sicurezza, è tornato nuovamente fruibile a Belvedere il tensostatico della scuola “Vitaliano Brancati”. È stata riconsegnata al territorio una struttura di estrema importanza per il quartiere, al servizio pure delle società che praticano sport al coperto. Altri spazi per l’attività sportiva scolastica torneranno presto fruibili all’istituto comprensivo “Chindemi”: la sala polivalente, della palestra e del campo di calcio.

Infine, il 2021 ci verrà impegnati su moltissimi fronti: ripavimentazione del sagrato di Santa Lucia al sepolcro; manutenzione del parcheggio di Fontane Bianche dichiarato inagibile; manutenzione dell’Antico mercato dichiarato inagibile; manutenzione chiesa Pantheon; manutenzione dell’ex Convento dei minimi di via Mirabella; adeguamento della Teca che ospita la Carrozza del senato recentemente restaurata; realizzazione di una parcheggio in contrada Isola; realizzazione di un parcheggio ad Asparano; acquisto di pensiline per le zone balneari; acquisto di bagni pubblici autopulenti per il parcheggio Molo sant’Antonio; rifacimento del basolato del ponte Santa Lucia; manutenzione delle colonnine della Fonte Aretusa; riduzione dell’impatto del parcheggio Talete; manutenzione di Villa Reimann; manutenzione straordinaria di tratti di via Mallia; impianto elettrico del mercato ortofrutticolo; rifacimento e adeguamento del marciapiede dell’aiuola piazza Adda.

PARCHEGGIO VIA MAZZANTI

Con il decreto di finanziamento per circa 1 milione di euro si chiude l’iter per il completamento del parcheggio Mazzanti. Per l’inizio del nuovo anno potremo espletare la gara mentre si stimano in 250 i giorni necessari per il completamento dei lavori. Il Mazzanti sarà un parcheggio di interscambio e, dunque, uno dei tasselli della nuova mobilità. Sarà “a raso” e prevede: 150 posti auto, 40 stalli per motociclette, 38 stalli per biciclette, 5 colonnine per caricare i mezzi elettrici e di bagni autopulenti. Il parcheggio lato sud, inoltre, sarà terminal di 10 bus per il trasporto urbano.

EDILIZIA SCOLASTICA

La scuola è una priorità di questa Amministrazione che ha tempestivamente risposto a tutte le misure emergenziali che si sono succedute in vista dell’apertura dell’anno scolastico, facendosi trovare pronta alle opportunità di finanziamento assegnate. Gli interventi programmati con finanziamento statale ammontano a 750 mila euro; quelli di manutenzione a valere sul bilancio comunale 2020, pari a 200 mila euro, hanno riguardato gli edifici scolastici di Belvedere e Cassibile, Santa Lucia, Ortigia e Neapolis, Epipoli e Tiche, Akradina e Grottasanta.

Avendo le nuove normative imposto una rivisitazione della suddivisione degli studenti sono venute a mancare delle aule. A questa carenza, anticipando il Governo, abbiamo sopperito con locali comunali e con richiesta di disponibilità di affitto da parte dei privati oppure con di comodato d’uso di spazi della Curia. I locali reperiti sono andati alla “Karol Wojtyla”, all’istituto “Santa Lucia” e alla “Giuseppe Lombardo Radice”: in tutto 40 aule per 800 studenti evitando i doppi turni.

L’Amministrazione con una variazione di bilancio ha destinato 860 mila euro ad interventi di adeguamento antincendio; per l’efficientamento energetico, la parte più consistente della spesa si avrà grazie ad Agenda urbana con 4 milioni 250 mila euro destinati a: “Falcone-Borsellino”, “Chindemi”; “Verga”; “Giaracà”.

Nel bilancio 2020 sono state inoltre inserite somme per 200 mila euro per la manutenzione delle scuole. Contiamo a breve di poter chiudere ulteriori investimenti per 4,5 milioni di euro per i plessi scolastici. Ed ancora: nel 2019 sono stati finanziati con Cassa depositi e prestiti interventi per 600 mila euro compiuti nel corso di questo anno. Se ci limitiamo alle sole cifre del Comune, vediamo come in due anni siano stati impegnati per l’edilizia scolastica oltre 1,5 milioni di euro, investimento con fondi comunali mai fatto in un recente passato. Ad essi vanno aggiunti 280 mila euro per gli asili e 500 mila euro ciascuno di finanziamenti per il Baby smile di via Regia Corte e per Arcobaleno di via Spagna.

Sul fronte dei servizi, è stata assegnato l’appalto per la refezione scolastica che è garantita anche durante la pandemia.

AGENDA URBANA

A dispetto delle lunghe e complicate procedure regionali, nel corso del 2020, in stretta collaborazione con le altre figure previste dal programma, siamo riusciti a predisporre i bandi di gara di tutte le i progetti inseriti in Agenda urbana. Comporterà investimenti per 21 milioni di euro per: un progetto di housing sociale riutilizzando l’area dell’ex convento Madonna delle Grazie; la realizzazione di 2 piste ciclabili; l’efficientamento energetico delle scuole; l’acquisto di 10 bus a mentano di varie dimensioni; la diffusione dei servizi sanitari in città e a Cassibile; un parcheggio scambiatore in via Elorina; la riqualificazione e l’utilizzo delle Latomie dei cappuccini; il riassetto idrogeologico (canale di gronda del Villaggio Miano).

Proprio quest’ultimo, a ottobre è stata affidata la progettazione esecutiva relativa al completamento del canale, che convoglierà le acque meteoriche di Epipoli verso i Pantanelli per il definitivo scarico a mare.

ATTIVITA’ CULTURALI E BIBLIOTECA

Il governo della cultura in una Città dal nobile passato e patrimonio Unesco deve incidere sulla consapevolezza diffusa e sulla fiducia nell’avvenire dei cittadini, per un miglioramento complessivo della qualità della vita e della sua “percezione”. Sapere chi siamo, conoscere la nostra storia, riconquistare la nostra eredità per possederla davvero sono tappe di un percorso di cambiamento e di miglioramento individuale e sociale. Ai siracusani più che una “nuova città” servono “nuovi occhi” per guardarla, contribuendo a tutelarla e valorizzarla. In questo senso, nel corso del 2020, nonostante la situazione emergenziale, sono stati raggiunti tutti gli obiettivi strategici programmati.

L’assessorato si è fatto promotore, attraverso progetti esecutivi già finanziati, di due importanti interventi di rigenerazione urbana da realizzare nel 2021: la pavimentazione artistica del sagrato della basilica di Santa Lucia al Sepolcro e la sua illuminazione artistica, interventi legati al ritorno, nel suo contesto, del Seppellimento di Santa Lucia del Caravaggio in chiave di rigenerazione cultuale del quartiere; e poi la mitigazione dell’impatto su Ortigia del parcheggio Talete attraverso un progetto di scenografia architettonica. In chiave di recupero e utilizzo del patrimonio architettonico, è stato completato il restauro di parte del piano terra e del cortile della sede storica del Liceo Gargallo, che ha ospitato l’evento letterario, curato dalla Biblioteca e dalle librerie cittadine, “Conversazioni Siracusane”.

Nel 2020 ha fatto ulteriori passi avanti il recupero e la rigenerazione di Villa Reimann, anche quest’anno teatro di importanti eventi culturali. Con il supporto del Consorzio universitario “Archimede” e di alcuni volontari, si è completato il recupero degli interni e realizzata la ricollocazione della collezione archeologica e della pinacoteca, dopo oltre 20 anni di deposito nei magazzini. È stato creato per la prima volta un apposito capitolo di Bilancio dedicato a Villa Reimann per interventi di recupero dell’immobile, ed aperto un dialogo con la Soprintendenza per il restauro delle colonnine del giardino che sarà curato direttamente dall’Amministrazione.Grazie ad Agenda urbana, saranno recuperate le Latomie dei Cappuccini con la riattivazione del Teatro di Verdura. Inoltre, torneremo ad avere spazi espositivi legati all’arte moderna e contemporanea anche per dotare la città di una propria collezione civica permanente: per questo sono stati chiesti al Demanio i locali della Cripta del Collegio in aggiunta alla Galleria Montervergini. Sono state aggiudicate le gare per la gestione nei prossimi 5 anni del Teatro comunale e dell’Artemision, e definita quella già avviata della Fonte Aretusa, pur preservando la titolarità pubblica di questi beni.

Sul fronte delle iniziative culturali, il 2020 ha visto la rinascita, dopo 17 anni, del prestigioso “Premio Vittorini” e il consolidamento del “Premio Custodi della Bellezza” nello scenario del Teatro greco con la premiazione di Fiammetta Borsellino. Sono state istituzionalizzate, attraverso apposito capitolo di bilancio, quattro manifestazioni direttamente promosse e programmate dall’Amministrazione: Ortigia Film Festival, Premio Antonino Accolla, Palio del Mare e le Feste Archimedee. Da ricordare, ancora, la mostra “La scena ritrovata. Da Cambellotti ai contemporanei”, in collaborazione con Inda all’ex convento San Francesco d’Assisi.

La Film Commission si sta affermando come una realtà professionale e affidabile. Nel 2020 abbiamo ospitato due grandi produzioni cinematografiche: “Cyrano” di Joe Wright e “Leonora addio”, ultimo lavoro del maestro Paolo Taviani, oltre a uno shooting fotografico per Vogue Italia, e puntate di “Lineablu” e “Lineaverde” di Rai 1, solo per citare le più conosciute.

La Biblioteca comunale e l’intero sistema bibliotecario cittadino sono stati un momento importante nella vita culturale della città in un anno segnato da grandi restrizioni. Un lavoro riconosciuto con il finanziamento di oltre 22 mila euro assegnati al Comune per l’acquisto di libri da destinare alle biblioteche e a favore delle librerie cittadine. Abbiamo portato la lettura e la cultura attraverso il Web direttamente a casa dei cittadini, e creando un nuovo modello virtuoso per l’Italia.

UNIVERSITA’

Si apre una nuova pagina per la vita universitaria di Siracusa che punta su una materia strettamente collegata al nostro patrimonio culturale. Con la firma della convenzione con l’università di Catania è stato avviato il nuovo corso in “Promozione del patrimonio culturale” con sede esclusiva nella nostra città. La sede individuata per lo svolgimento dei corsi universitari è Palazzo Impellizzeri; con il corso sarà inoltre rilanciata l’attività della “Scuola superiore di archeologia”.

BANDO PERIFERIE

Superato lo stop del governo nazionale il Bando periferie nel 2020 è entrato nella fase operativa. Aggiornato il prezziario, a fine ottobre è stato completato l’iter per la pubblicazione del primo bando di affidamento dei lavori per la riqualificazione delle Borgata, oggi in via di aggiudicazione- A seguire verranno pubblicati tutti gli altri compreso quello tanto atteso del Centro naturale commerciale Tisia-Pitia. L’iter dell’aggiudicazione verrà seguito dall’Urega.

PATRIMONIO E BENI CONFISCATI ALLA MAFIA

Il 2020 è stato l’anno del riordino del settore Patrimonio con la regolarizzazione di molte concessioni in essere e l’avvio dei procedimenti verso coloro che utilizzano abusivamente i beni pubblici.

Due attività, in particolare, si inseriscono nell’importante tema dell’affermazione della legalità. La prima è la definizione dell’intesa per una permuta con l’Agenzia del demanio che consentirà la costruzione della nuova caserma provinciale dell’Arma dei carabinieri: il Comune cede un terreno in zona Pizzuta ottenendo in cambio cinque immobili tra i quali uno di valore storico come l’ex deposito serbatoi dell’Aeronautica, in viale Tica.

L’altra attività riguarda la gesti