Fenomeno Hikikomori, domani pomeriggio se ne parlerà in un convegno a Siracusa

Siracusa- Domani alle 17, nei locali della Fondazione Emmaus Mons. Migliorisi, sarà affrontato nel corso di una conferenza, organizzata dai Convegni di Cultura Maria Cristina di Savoia di Siracusa, “Il fenomeno degli Hikikomori. quando la gabbia diventa una soluzione di vita.

Al tavolo dei relatori, Lia Bonafede presidente, la scrittrice Vittoria De Marco Veneziano e a psicologa Annamaria Corpaci, a quest’ultima il compito di illustrare quello che per molti adolescenti e non solo sta trasformandosi in un “modus vivendi” che li stacca, letteralmente, dalla società in cui vivono.

“Il termine giapponese hikikomori, infatti- spiega in una nota la moderatrice del convegno, Vittoria De Marco Veneziano- significa letteralmente “stare in disparte” e viene utilizzato per riferirsi a coloro che si isolano dal mondo sociale per mesi e anni, autorecludendosi nella propria abitazione e tagliando ogni contatto diretto con l’esterno. Si tratta soprattutto di giovani maschi, fragili a livello relazionale e ipercritici nei confronti di una società nella quale arrivano a non riconoscersi più come parte integrante”.
“In Giappone – sottolinea la moderatrice- tale fenomeno ha assunto dimensioni allarmanti, con oltre mezzo milione di casi accertati, ma i numeri sembrano essere in crescita in molte nazioni economicamente sviluppate, tra cui l’Italia, dove si stima ci siano centinaia di migliaia di casi. Nonostante la sua diffusione, il fenomeno è tuttavia ancora poco conosciuto e coloro che ne soffrono si sentono spesso soli e incompresi nel proprio disagio”. 

“Un elemento spesso correlato agli Hikikomori – spiegano dal Centro Studi- è la dipendenza da internet. I fenomeni però non vanno confusi perché per gli Hikikomori la dipendenza da internet è conseguenza e non causa del ritiro. Questo fenomeno sembra destinato a espandersi, pertanto sarà necessario effettuare studi approfonditi con ricerche sociali e scientifiche sull’argomento”

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail