Ultim'ora

Da ieri a Vendicari si paga il ticket d’ingresso: il tariffario. Soddisfatto Mastriani

Noto- Da ieri, all’interno della Riserva Naturale Orientata “Oasi Faunistica di Vendicari” si pagherà il ticket d’ingresso finalizzato all’incremento e alla dotazione dei servizi all’interno dell’area protetta.

” Un risultato importante, frutto di un decreto inter-assessoriale della Regione siciliana- commenta Marco Mastriani, componente del Consiglio regionale Protezione Naturale presso l’assessorato regionale al Territorio e Ambiente- che istituisce definitivamente il ticket d’ingresso in otto riserve naturali siciliane, gestite dall’Azienda Foreste Demaniali della Regione Siciliana, tra cui l’Oasi Faunistica di Vendicari.

“Finalmente – dichiara Mastriani- dopo oltre 5 anni di battaglie e di proposte, vediamo applicato il decreto assessoriale n.85 del 18 Marzo 2015, che consente di poter erogare servizi ai visitatori dell’area protetta attraverso il pagamento di un ticket d’ingresso. La spesa dei fondi che saranno incassati, così come previsto dal dispositivo di legge, è vincolata alla creazione di servizi o al potenziamento di quelli già esistenti all’interno della riserva naturale”.

“Una notizia importante – continua- nella logica  di poter aver più fondi utili per offrire maggiori servizi a visitatori, a partire da un servizio toilette a tutti gli ingressi della riserva naturale e la manutenzione ordinaria e straordinaria del sito in maniera costante, ma non solo”.

 “È un punto di inizio molto importante –ancora Mastriani – perché avendo risorse economiche, la cui spesa obbligatoriamente per decreto assessoriale deve essere utilizzata per l’area protetta, in entrata si può ipotizzare di prevedere un servizio posteggio pubblico di automobili per i fruitori della riserva, la consegna di una cartina turistica in tutti gli ingressi, il potenziamento della segnaletica turistica e informativa culturale all’interno dell’area protetta e tutti quei servizi che possono potenziare il controllo, la tutela, la fruizione e l’immagine di una delle aree protette più belle e frequentate in Sicilia. Questo è l’inizio di un vero cambiamento – conclude Mastriani – e bisogna puntare sempre di più sull’ecoturismo come modello di sviluppo del territorio”.

Il provvedimento consentirà di avere tutto l’anno e in tutti gli ingressi dell’area protetta personale qualificato, già incardinato presso l’Azienda Foreste Demaniali di Siracusa, che possa controllare e monitorare il flusso dei visitatori ad ogni ingresso e assicurare una presenza costante all’interno della riserva naturale.

Il tariffario applicato

 Il biglietto intero ha un costo di 3,50 euro a persona, mentre il biglietto ridotto (per le Forze dell’Ordine, associazioni ambientaliste, studenti e scout) è 1,50 euro. Gratuito per i bambini sotto gli 8 anni, diversamente abili con accompagnatore previa autorizzazione del gestore, soggetti impegnati in attività di studio, ricerca e didattica e per iniziative istituzionali. Previsto un biglietto famiglia dal costo di Euro 7,00 per tutti i componenti del nucleo familiare. Il ticket si applica per tutti e 5 gli ingressi dell’area protetta da Cittadella dei Maccari, Torre vendicari, Marianelli, Calamosche ed Eloro. 

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4714 Articoli
Giornalista