Ultim'ora

Asp: “L’uomo della video-denuncia contro i dirigenti dell’Umberto I non risulterebbe essere un nostro dipendente”

Siracusa- Gira convulsamente sui social, nelle ultime ore, una video-denuncia da parte di un uomo, che non esplicita la sua funzione professionale, potrebbe essere, infatti, un infermiere, un medico, un operatore sanitario , un ausiliare o anche un mitomane ( non conosciamo l’identita’ del protagonista) che in tenuta anti-contagio da’ luogo ad un monologo, talmente concitato da suggerire un realistico coinvolgimento personale, usando un linguaggio a tratti colorito, attraverso cui lancia accuse ai dirigenti dell’azienda sanitaria locale e in particolare ai vertici dell’ospedale Umberto I, in merito alla mancata protezione assicurata agli addetti ai lavori. Sembra che la registrazione sia fatta all’interno di una tenda del pre-triage, l’allestimento interno avallerebbe l’ ipotesi, dove dovrebbero essere visitati i pazienti che presentano i sintomi del temuto Covid-19.L’uomo stando alla replica immediata dell’Asp non sarebbe un dipendente della stessa Azienda e sarebbe gia’ stato segnalato alle forze dell’ordine.Ma prima di riportare integralmente la dichiarazione della direzione dell’Asp che lo sconfessa,sorge spontaneo porsi qualche domanda. L’uomo in questione come sarebbe entrato dentro una tenda del pre-triage non essendo addetto ai lavori? In un luogo dove la vigilanza deve essere alta, chiunque può ‘entrare e girare video con disinvoltura “equipaggiato’ in quel modo? Ma non volendo generare ulteriori dubbi, in un momento delicato come questo, ci affidiamo alla fonte ufficiale l’Asp, chiedendo a questo punto ulteriori controlli dentro un luogo deputato alle cure di pazienti potenzialmente contagiosi se contagiati e dove girano anche dati sensibili. Condannando naturalmente le modalita’ di denuncia del video e dissociandoci con fermezza dalle offese inoltrate a chi sta lottando contro il virus e ne porta addosso oggi anche i segni.

REPLICA STAMPA ASP SIRACUSA
VOLGARE E SCOMPOSTO VIDEO FAKE IN UNA TENDA DI PRE TRIAGE, GIÀ SEGNALATO ALLE FORZE DI POLIZIA

“La direzione aziendale dell’Asp- recita il comunicato dell’Azienda sanitaria provinciale di Siracusa -esprime profonda indignazione per le falsità che sono state affermate in uno scomposto e volgare video presuntivamente girato all’interno di una tenda di pre- triage da un fantomatico operatore sanitario che non risulterebbe dipendente dell’Azienda, nei confronti del quale si è gia proceduto a presentare segnalazione alle forze di polizia. Del resto se quanto affermato fosse stato vero non si sarebbe nascosto dietro una maschera né avrebbe potuto rivolgere tali affermazioni nei confronti dell’intera classe medica ospedaliera che ad oggi si sta facendo in quattro per curare la gente.
Fake del genere, in un momento come questo di grande emergenza, creano allarme nella popolazione e meritano di essere perseguiti in ogni sede.
Infine, lo smodato e volgare attacco nei confronti del Direttore del Pronto soccorso, in questo momento, è un gesto che desta solo disprezzo”.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4458 Articoli
Giornalista