Ultim'ora

Armi clandestine e droga del valore di oltre 30 mila euro: 3 giovani arrestati a Siracusa

Siracusa-. Ancora arresti della Polizia di Stato nelle zone di spaccio più attive del capoluogo aretuseo, diverse delle quali concentrate nella zona alta. Tre i giovani siracusani arrestati dalla Squadra Mobile, coadiuvata dalla Cinofila. A finire in manette sono stati: Francesco Puglisi, 20 anni, colto in flagranza del reato di detenzione di arma clandestina e munizioni, Enrico De Angelis,  27 anni, colto in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina, marijuana, hascisc, materiale per il confezionamento e numerose cartucce per arma da fuoco e Alessandro Caruso, 21 anni, colto in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina, marijuana, hascisc e di materiale per il confezionamento.

I poliziotti hanno notato Francesco Puglisi alla guida di uno scooter che, alla loro  vista tentava di  eludere i controlli. Gli agenti, quindi, decidevano di effettuare una perquisizione personale, rinvenendo un insolito numero di chiavi utilizzate per delle voliere. Spostata la perquisizione sulle gabbie al loro interno, grazie al fiuto del cane “Soan”  sono stati rinvenuti  una pistola con matricola abrasa con caricatore inserito ed una pistola a salve. Il giovane, quindi, è stato arrestato per i reati di ricettazione e detenzione abusiva di armi e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, posto agli arresti domiciliari.

Successivamente, continuando i controlli nella zona di via Italia 103, ed in particolare della via Immordini, gli agenti hanno eseguito una perquisizione domiciliare in casa di Enrico De Angelis,  sorprendendolo mentre  tentava di disfarsi di un quantitativo di droga che custodiva, gettandola nel water. All’interno dell’abitazione, grazie anche all’ausilio del cane “Elvis”, è stato rinvenuta una grande quantità di sostanza stupefacente ( 230 grammi di cocaina, circa 300 grammi di hashish e 65 grammi di marijuana), bilancini elettronici di precisione e copioso materiale per il confezionamento della droga, fra cui pentolini e cucchiai intrisi di cocaina. La perquisizione ha permesso di rinvenire anche 18 cartucce calibro 44 Magnum.      

Il cospicuo quantitativo di sostanza stupefacente rinvenuto è idoneo a confezionare oltre 1000 dosi di cocaina, 120 di marijuana, 600 di hascisc, che alla vendita al dettaglio avrebbero fruttato  oltre 30.000 euro. De Angelis, dopo le incombenze di rito, è stato tradotto in carcere.

Gli agenti, infine, hanno continuato i controlli nella stessa via, dove insorgono le “Case Parcheggio”, qui  un altro ragazzo, successivamente identificato come Alessandro Caruso, all’arrivo dei poliziotti tentava di darsi alla fuga, lasciando a terra lo zaino che portava a spalla, all’interno del quale sono stati rinvenuti quasi 9 grammi di cocaina, 70 grammi di marijuana e 17 grammi di hashish, già suddivisi in oltre 200 dosi pronte per lo spaccio.  La sostanza stupefacente rinvenuta avrebbe fruttato circa 3500 euro.

Caruso è stato posto agli arresti domiciliari.

Nel corso dei controlli antidroga, infine, gli agenti delle Volanti hanno segnalato alla competente Autorità Amministrativa un trentaduenne siracusano trovato in possesso di due dosi di hashish.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4647 Articoli
Giornalista