Ultim'ora

Siracusa, suolo pubblico gli esercizi non pagheranno la tassa per la durata della chiusura forzata

Siracusa- Con l’approvazione da parte del Commissario Di Gaudio della delibera consiliare in materia di Cosap, la n.12 del 4 maggio, immediatamente esecutiva, è stato annullato il pagamento della tassa sull’occupazione del suolo pubblico per il periodo di chiusura forzata delle attività. “Insieme alle problematiche legate al versamento della Tari e della tassa di soggiorno, il pagamento della Cosap è stato al centro delle attenzioni del sindaco Francesco Italia e della giunta. Sin da aprile abbiamo approvato un atto di indirizzo per l’avvio dell’iter amministrativo che ne annullasse il pagamento. La delibera consiliare che annulla il pagamento per questi mesi è il primo risultato tangibile”: lo dichiara l’assessore alle Attività produttive, Cosimo Burti, aggiungendo: “Adesso c’è la nuova possibilità prevista dalla Finanziaria regionale di un’ulteriore riduzione di questo tributo per buona parte dell’anno in corso. Aspettiamo di conoscere nel merito le somme che saranno destinate alla nostra città”.  

Discorso diverso e più articolato per la Tari. “In questo caso- aggiunge Burti- occorre inserire la problematica nel contesto di un contratto di appalto e quindi di un capitolo e di un quadro economico complessivo. Se è vero che il servizio di conferimento e di raccolta per gli esercizi commerciali è stato interrotto, è anche vero che si è proceduto con un’intensa attività di sanificazione della città e che c’è stato un incremento di consumi da parte delle famiglie. Ecco perché ormai da diversi giorni gli uffici sono al lavoro per un ricalcolo complessivo del costo del servizio di raccolta, in una logica redistributiva dello stesso che tenga conto di tutti questi fattori. Ed è questo il motivo per il quale non si può interrompere la notifica delle cartelle di pagamento fin quando non si avrà un quadro rideterminato dei costi che permetterà all’Amministrazione di fare un ragionamento più complessivo”. 

Intanto, sta riprendendo l’attività mercatale. “Ieri- conclude Burti- mi sono recato al mercato del mercoledì dove ho riscontrato purtroppo ancora alcune carenze sotto il profilo dell’osservanza delle prescrizioni in materia di salute pubblica. La prossima settimana intensificheremo i controlli, nell’interesse non solo degli utenti ma anche degli operatori. Intanto, da sabato sarà operativo anche il mercato del contadino di piazza Cosenza”. 

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4640 Articoli
Giornalista