Ultim'ora

Siracusa, ecco come sono stati e come saranno distribuiti i “buoni spesa”

Siracusa- A seguito dell’emissione dell’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile ed alla necessità di immediata attuazione di misure di solidarietà alimentare finanziate, il settore Pari Opportunità Sociali ha emesso l’avviso necessario per accedere al fondo ed il provvedimento con cui ha fissato i criteri per l’accesso nonché i parametri massimi di distribuzione. In particolare, tra i requisiti necessari per accedere al beneficio, oltre alla presenza stabile sul territorio comunale, è stata richiesta la sussistenza, per la mensilità di marzo 2020, di entrate effettive non sufficienti a raggiungere il “minimo vitale”, calcolato con riferimento all’assegno sociale aumentato della metà e parametrato alla consistenza del nucleo familiare.

“Visto l’elevatissimo numero di domande acquisite, ed alla luce delle indicazioni fornite sulla necessità di operare delle riduzioni proporzionali sugli importi preventivamente fissati al fine di poter soddisfare il maggior numero di richieste, abbiamo quindi provveduto alla corresponsione di un acconto pari a cento euro a tutti gli aventi diritto secondo i parametri indicati, con priorità ai soggetti privi di altre forme di sostegno, così come previsto dall’Ordinanza di Protezione Civile”. Lo hanno dichiarato il sindaco Francesco Italia e l’assessore alle Pari opportunità Sociali Alessandra Furnari”.

“Nella valutazione delle istanze hanno ancora detto il sindaco Italia e l’assessore Furnari – abbiamo potuto fare affidamento esclusivamente sulle autocertificazioni rese dai cittadini, come per altro previsto in considerazione dello stato emergenziale. Il residuo di quanto stanziato dal Governo nazionale sarà corrisposto a breve tenendo conto dei criteri già indicati, opportunamente riproporzionati al numero di istanze pervenute ed alla consistenza del nucleo familiare”.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4094 Articoli
Giornalista