Ultim'ora

A Siracusa nasce “Xenìa”, i professionisti dell’accoglienza fanno squadra

Siracusa- Non solo un’associazione frutto di una rete di professionisti, ma anche un incubatore sociale di relazioni umane nell’ottica di avviare a Siracusa una piccola rivoluzione in termini di accoglienza. Tutto questo, ma anche altro è Xenìa sicilian hospitality network, presentata alla stampa questa mattina, nel salone della Camera di commercio di Siracusa.

La natura dell’associazione è già tutta nel nome “Xenìa”, termine greco che riassume il concetto di ospitalità e che racchiude colui che ospita e colui che è ospitato come un vero e proprio scambio culturale.

L’associazione nasce dall’unione degli operatori del comparto hospitality industry (ristoratori, cocktail bar, albergatori e operatori delle strutture ricettive) che, nel periodo dell’emergenza da Covid 19, hanno spontaneamente sentito l’esigenza di mettersi in contatto prima telefonicamente, poi fisicamente e infine di unire le forze per rilanciare l’intera offerta turistica.

Il movimento si propone di essere attore protagonista del territorio per avviare un costante dialogo costruttivo con gli enti locali da tenere vivo non solo in questa fase di convivenza con il Covid, ma anche in futuro.

“Xenìa è nata in un momento drammatico – commenta Giovanni Cavallaro, presidente dell’associazione – ma che ci ha fatto capire chiaramente il piacere che ciascuno di noi nutriva di stare insieme. Da qui – continua – l’idea di unire le forze per non curare solo ed esclusivamente il proprio orticello di casa, ma perseguire tutti insieme un unico obiettivo”.

Attenzione particolare è stata posta sulla formazione, necessaria per incrementare la qualità del servizio offerto. I tesserati a Xenìa, infatti, avranno accesso gratuitamente a corsi di formazione per il personale, nelle lingue (almeno quella inglese) che, al di fuori di Xenìa, hanno costi molto alti.

Tanti  altri gli obiettivi che Xenìa vuole perseguire, tra questi: la valorizzazione del territorio attraverso attività di promozione turistica mirata (mappatura degli immobili e delle aree all’aperto disponibili per accogliere eventi, sviluppo progetti di destagionalizzazione turistica anche attraverso eventi da sviluppare nella stagione invernale); azioni mirate a migliorare le condizioni degli imprenditori con agenti terzi (costi dei servizi, alleggerimento pratiche burocratiche, creare una rete vantaggiosa di servizi amministrativi, commerciali e legali ai quali i soci potranno accedere usufruendo di adeguate agevolazioni).

Importante la presenza e la disponibilità al dialogo espressa dal sindaco di Siracusa, Francesco Italia, presente alla presentazione del progetto insieme con gli assessori Cosimo Burti (Attività produttive) e Maura Fontana (Viabiltà) che hanno teso la mano verso un ampio confronto il cui unico obiettivo ha quello di “fare rete”, ampliare l’offerta turistica in città migliorandone allo stesso tempo servizi e qualità.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4653 Articoli
Giornalista