Ultim'ora

“Pronto, sono papa Francesco”. Telefonata del Santo padre al sindaco di Siracusa

Siracusa- “Pronto, lei è il sindaco di Siracusa, Francesco Italia?”, alla risposta affermativa segue: “Buonasera, sono papa Francesco e non è uno scherzo”. Lo racconta lo stesso primo cittadino aretuseo, con gli occhi pieni di emozione e gioia. Ricevere una telefonata improvvisa e inaspettata dal Santo Padre, che gli attesta vicinanza e solidarietà per i vili attacchi subiti, sicuramente, è un evento straordinario che segnerà a vita l’amministratore locale e resterà negli annali della storia della città. Città di Santa Lucia e della Madonna delle Lacrime a cui Bergoglio ha rivolto una speciale benedizione. Benedizione che i fedeli accolgono con gratitudine e che rischiara con la luce della fede e della speranza giorni bui, caratterizzati da questa terribile pandemia.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4094 Articoli
Giornalista