Ultim'ora

Cassibile, si sgombera la baraccopoli usata dai braccianti stranieri

Siracusa- “Come promesso l’Amministrazione Comunale si è adoperata per sollecitare gli ultimi stagionali che ancora risiedevano al campo non autorizzato di Cassibile ad allontanarsi, aiutando coloro che non avevano mete definite a trovare delle dignitose collocazioni alloggiative. Ciò è stato reso possibile grazie sia alla presenza della rete associativa locale, da sempre attenta alle problematiche degli stagionali, che al lavoro dell’organizzazione umanitaria, “InterSos”, che negli ultimi mesi ha svolto un prezioso lavoro di relazioni fondate sul dialogo e sulla fiducia”: lo dichiarano, in una nota congiunta, il sindaco Francesco Italia e l’assessore alle Politiche di genere e Volontariato Rita Gentile, a consuntivo dell’attività di bonifica dell’area di Cassibile che ospitava una baraccopoli per lavoratori migranti stagionali.

Aggiungono sindaco ed assessore: “Tutto si è svolto serenamente in un clima di fattiva collaborazione a cui è seguita, previa richiesta di autorizzazione al Custode giudiziario dell’area, la procedura amministrativa che ha permesso l’avvio della pulizia e della bonifica in data odierna. La fine della stagione della raccolta e la bonifica del campo non esaurisce il compito dell’Amministrazione che è ben consapevole di dover continuare ad adoperarsi nel ricercare in collaborazione con le altre istituzione, in particolare Prefettura e Regione, le risorse necessarie da destinare a forme alloggiative dignitose per i lavoratori stagionali immigrati promuovendo al contempo, con eguale forza, tutte quelle progettualità necessarie per superare le tante forme d’ingaggio della mano d’opera largamente ancora in mano al caporalato. Pertanto, i prossimi mesi saranno determinanti per la costruzione di un “modello Cassibile” che, ponendosi come obiettivo un alloggio dignitoso e un’azione di contrasto al caporalato, permetterà di dare anche una risposta al disagio e ai tanti timori espressi degli abitanti della frazione in questi ultimi mesi. Consapevoli- concludono Italia e Gentile- di non poter dare oggi rassicurazioni certe ad un problema che persiste da decenni, tuttavia ribadiamo che l’Amministrazione Comunale opererà con la massima determinazione, sollecitando tutte le autorità coinvolte in una logica di rete, per avviare le azioni necessarie per dare dignità, decoro e legalità alla prossima stagione di raccolta 2021”.

Il risultato- ha aggiunto seccamente Paolo Romano, ex presidente della Circoscrizione- tardivo è frutto delle battaglie intraprese dai cittadini di Cassibile che hanno voluto difendere il territorio, e non certo per pregiudizi razziali ma per ragioni di igiene e sicurezza”.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4457 Articoli
Giornalista