Ultim'ora

Neapolis, area ex giostre adiacente al Parco ripulita da volontari e militari

Siracusa- Nella giornata di ieri, nell’area adiacente il Parco della Neapolis, i volontari di Rifiuti Zero Siracusa in sinergia con altre realtà del territorio hanno effettuato una pulizia straordinaria del luogo. L’area, dapprima luna park e poi riconosciuta come parte del vecchio quartiere Akradina di epoca greca e romana, versava in uno stato di profondo degrado.

 “Questo intervento di volontariato urbano è ancora una volta l’occasione per testimoniare quanto è importante cooperare per la cura del patrimonio della città, superando le difficoltà del presente. L’area verde denominata Parco Neàpolis è un’area sospesa, dove si sovrappongono le competenze del Comune e della Soprintendenza, ma bersaglio dei maleducati e delle specie infestanti.” A dichiararlo è Emma Schembari, presidente di Rifiuti Zero Siracusa.

“Le associazioni presenti ieri e quelle che ci sostengono- dice Schembari- a distanza chiedono alle istituzioni di trovare soluzioni e interventi che permettano la tutela e la fruibilità. Chiedono anche di continuare a dialogare per e con i cittadini, nonostante i problemi ordinari, per pianificare la difesa del Patrimonio naturale e culturale.” L’attività di pulizia è stata resa possibile dalla collaborazione con il Comune di Siracusa e supportata dalle Associazioni Fridays For Future Siracusa e Giosef Siracusa. La ditta incaricata del verde urbano “Verdidea” ha simultaneamente iniziato la raccolta degli sfalci nell’area adiacente al Parco Archeologico della Neapolis. Particolare menzione va fatta ai 27 militari che hanno supportato le attività. Questi ultimi, infatti, provenienti dal gruppo NATO e dal gruppo VP47 della Marina Militare statunitense (sezione volo antisommergibile) stanziati presso la base NAS Sigonella, hanno partecipato come volontari nell’ambito del Progetto Community Relation che vede i militari impegnati annualmente in circa 200 progetti di volontariato ambientale e sociale sul territorio.

“Le Forze Armate sono contente di aver collaborato con Rifiuti Zero Siracusa per la realizzazione di questa attività e di tornare a cooperare nella Città di Siracusa” afferma Alberto Lunetta, responsabile Relazioni Esterne e Direttore del Progetto COMREL della base di Sigonella “Ci auspichiamo che sia l’inizio di un proficuo percorso condiviso.” Essenziale per il buon risultato ottenuto è stata la tempestività di Tekra nel ritirare più di 50 sacchi di rifiuti, anche speciali (come copertoni, sedie, lampadari e pezzi di vecchie giostre), raccolti dai volontari.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4594 Articoli
Giornalista