Ultim'ora

Il maltempo flagella la Sicilia orientale. Tanti danni e scuole chiuse

Sicilia- Il maltempo flagella la Sicilia orientale. I danni maggiori sono stati registrati nel capoluogo etneo e in alcune aree limitrofe, al confine e nella zona nord del Siracusano.

I sindaci della provincia di Siracusa, tenuto conto del bollettino meteorologico diramato dalla Protezione civile regionale, che disponeva un livello di allerta arancione, equivalente al preallarme, per quanto riguarda i rischi idrogeologico ed idraulico, hanno deciso di tenere chiuse le scuole, di ogni ordine e grado, per il terzo giorno consecutivo, anche domani, mercoledì 27 ottobre, prorogando le ordinanze già diramate nelle ultime 48 ore.

I venti di burrasca nell’ultima ora hanno attraversato anche il capoluogo aretuseo, i comuni montani e dell’area marinara, dove sono in corso piogge torrenziali.

Le raccomandazioni rimangono quelle generiche dello stato di emergenza: vale a dire, limitare gli spostamenti a quelli essenziali e stare lontani da corsi d’acqua, preferire in caso di alluvione i piani alti ai bassi.

Stando al bollettino meteo le condizioni avverse persisteranno ancora.

La giornata di domani, dunque, sarà caratterizzata da venti di burrasca dai quadranti orientali, con raffiche di burrasca forte o tempesta, specie nei settori orientali. Di conseguenza, si prevedono forti mareggiate sulle coste esposte. Persisteranno, altresì, precipitazioni prevalentemente temporalesche, con rovesci di forte intensità, possibili grandinate e attività elettrica.

Mascia Quadarella

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4915 Articoli
Giornalista