Ultim'ora

Vinciullo: La “tragedia” finanziaria delle ex Province emersa all’Ars

Palermo-  “Sono 260 i milioni di euro che le ex Province siciliane  devono dare allo Stato,  a titolo di  prelievo forzoso. Seppur  venissero utilizzati i 70 milioni di euro destinati ai Liberi consorzi comunali, il contributo di questi ultimi  per il risanamento della finanza pubblica statale rimarrebbe di 190 milioni di euro” . A comunicarlo è stato il deputato regionale del  Ncd Vincenzo Vinciullo, anche Presidente della Commissione ‘Bilancio e Programmazione’ all’ARS.  “Sono  invece- ricorda amaramente il parlamentare-   211 i milioni di cui le ex Province hanno bisogno per poter portare a conclusione l’attività durante l’anno 2017.Una somma esorbitante, di cui da sola, oggettivamente, la Regione non è nelle condizioni di farsi carico.Da mesi, vado gridando, inascoltato, ai quattro venti il dramma che saranno costrette a vivere le ex Province.Ieri, questo dato, in tutta la sua drammaticità ed in tutta la sua evidenza, è venuto fuori.Di conseguenza – ha concluso l’On. Vinciullo –  torno a chiedere al Governo di individuare delle risorse oppure non saremo nelle condizioni di approvare il bilancio.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4901 Articoli
Giornalista