Avola, si introducono in esercizio commerciale per rubare, ma appostati c’erano i poliziotti che li hanno arrestati in flagranza

I due, assoggettati ai domiciliari, si erano introdotti nei locali dopo averne forzato la porta d'ingresso, ignari che ad osservarli da vicino c'erano gli agenti

Avola-  Sono finiti ai domiciliari Salvatore Bianca, netino di 55 anni e Paolo Iacono,  41 enne avolese, sorpresi ieri in flagranza di furto aggravato in concorso e porto abusivo di arnesi atti allo scasso. I due, infatti, i cui movimenti avevano insospettito i poliziotti del locale commissariato, che non avevano esitato a pedinarli, si erano introdotti all’interno di un esercizio commerciale di Avola, dopo averne forzato la porta di ingresso  in alluminio e vetro. Il loro piano però è stato rovinato dall’intervento inaspettato degli agenti che li hanno assicurati alla giustizia.

Mascia Quadarella

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

X