Ultim'ora

Siracusa, studenti e associazioni protagonisti del Friday for Future

Siracusa- Emulando il buon esempio planetario di Greta Thunberg, la ragazza svedese che si batte per la salute dell’ambiente, contro i cambiamenti climatici scaturiti, nell’ultimo secolo, da pratiche inquinanti, messe in atto giornalmente dai singoli individui e dalle industrie, sono stati i giovani, anche a Siracusa, i protagonisti principali dell’edizione 2019 del “Friday for future”, la giornata di mobilitazione e sensibilizzazione mondiale volta a garantire un futuro migliore.
Striscioni, magliette tematiche, cartelloni disegnati a mano, supporti diversi per esprimere un concetto unanime: “Salviamo il nostro Pianeta e quindi diamoci un domani, inducendo le istituzioni a fare la loro parte fondamentale in questo processo di tutela”.
Al fianco di adolescenti consapevoli, ma anche studenti dei comprensivi, i loro insegnanti, diversi genitori, qualche nonno, ma soprattutto le associazioni e i comitati ambientalisti, tra cui anche Stop Veleni di Augusta, che anche questa volta non ha fatto mancare la propria presenza sul campo.

L’esempio di Greta Thunberg –ha commentato il sindaco Italia – proprio perché lanciato da una ragazza adolescente apparentemente indifesa, ha contagiato milioni di giovani e meno giovani seriamente preoccupati per il futuro della Terra e di tutti noi. Abbiamo il dovere di lasciare un mondo migliore ai nostri figli e chi nega i rischi che stiamo correndo, ormai riconosciuti anche dall’Onu, dimostra di essere miope. Ciascuno di noi deve fare la propria parte ed anche il Comune è ormai indirizzato solo a scelte sostenibili ed eco-compatibili. Ma la responsabilità è soprattutto in capo ai governi nazionali, a cominciare dalle quelli dei paesi più ricchi, da cui ci aspettiamo un deciso cambio di passo”.

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 3731 Articoli
Giornalista