Ultim'ora

Avola, omicidio Lo Piano: arrestato l’ex fidanzato della figlia

Avola-  Giuseppe Lanteri, 19 anni, è il presunto assassino di Loredana Lo Piano, l’infermiera 47 enne di Avola, uccisa a coltellate davanti l’uscio della propria abitazione, ieri intorno alle 7.30.

Ancora una volta l’apparenza fisica inganna.  Nonostante quei tratti  somatici “dolci”, la provenienza da un nucleo familiare normale, senza saperne nemmeno fornire una spiegazione, sarebbe stato questo  giovane, dallo sguardo quasi trasognante, arrestato dalla Polizia a poche ore dal delitto, a sferrare sulla donna almeno due fendenti, risultati letali: alla nuca e alla giugulare.

Dopo aver compiuto l’omicidio  il ragazzo, notato da alcune persone sotto casa della vittima prima che si consumasse la tragedia, aveva fatto perdere le proprie tracce, sulle quali da subito si erano messi però gli agenti del commissariato cittadino.

Lanteri è stato rintracciato poco dopo l’avvio delle ricerche, in una zona costiera del Lungomare avolese, dove aveva trovato rifugio.

Il giovane avrebbe ammesso la propria responsabilità durante l’interrogatorio con il magistrato, senza però riuscire a fornire un movente.

Forse non voleva arrivare  davvero a quel gesto estremo, come ha sostenuto più volte agli investigatori e agli inquirenti, nonostante la confessione… ma il fatto di portare con sé un coltello non depone  certo a suo favore.

Resta un mistero, dunque, il motivo che ha scatenato tanta rabbia e violenza, nel corso di quel maledetto confronto cercato con l’ex suocera, poi finito nel sangue e con la morte di Loredana.

Il  senso di frustrazione per la rottura della relazione con una delle figlie della vittima sembra al momento  essere l’unico elemento risultato  fatale  sia alla  donna a cui ha tolto la vita e a se stesso, la cui vita sarà rovinata dai tanti anni di carcere che dovrà scontare.
Intanto, un gesto così assurdo invita soprattutto il mondo adulto alla riflessione su come gestire l’emotività compromessa dei ragazzi di oggi, apparentemente forti e spavaldi, ma all’interno logorati da emozioni negative, quelle che spesso li armano e li fanno sporcare del sangue di innocenti.

Mascia Quadarella

 

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4803 Articoli
Giornalista