Ultim'ora

Canicattini, domani alle 21 fiaccolata per ricordare Laura Petrolito, la giovane uccisa a coltellate dal compagno

Siracusa- La protesta davanti la caserma, ieri sera, per esprimere sdegno contro chi si era macchiato con il sangue di Laura, una ragazza indifesa, dalla vita difficile. Il cordoglio del sindaco.L’affetto dimostrato in massa al padre, ancora sconvolto dalla perdita che ne ha svuotato l’esistenza. La tenerezza per i due bambini rimasti orfani e la cordata umana, seppur virtuale, di solidarietà allungatasi di ora in ora sui social. La comunità o meglio la famiglia allargata di Canicattini Bagni e di tutta la provincia di Siracusa è rimasta incredula, sgomenta, di fronte alla scomparsa di quella ragazzina diventata madre troppo in fretta, dal sorriso usato come mezzo di contrasto ai tanti dispiaceri e abbandoni che la vita le aveva riservato: come l’ultimo tradimento, quello estremo, inferto a coltellate, da chi le aveva promesso di amarla a vita.

Il lutto attraversa gli animi dei canicattinesi ed è palpabile tra le vie di questa cittadina,  dove la gente è vistosamente commossa e la morte della ragazza ha costituito quell’evento straordinario che ha scosso la tranquillità di tutti, che parlano del triste fatto di sangue ovunque: a scuola, per strada, dal parrucchiere e negli uffici comunali. Un caso di cronaca che, forse come tanti altri analoghi, per insorgenza ed evoluzione, poteva essere evitato, captando in tempo i  segnali di pericolo sottovalutati, evitando la tragedia di sabato sera.

Un’altra figlia è stata strappata nel fiore dei suoi anni alla vita, con violenza progressiva, inaudita, da chi professava poco prima di amarla. Un delitto che lascia un dolore immenso, tanti perché, forse qualche rimorso, contro il quale la gente vuole manifestare il proprio dissenso, dal quale vuole dissociarsi, riscaldando con le candele di una fiaccolata, il ricordo di questa giovane mamma che non c’è più.

Le  speranze di Lauretta, figlia e madre, innamorata dell’amore,  rimangono impresse sulla sua bacheca di Facebook, colorata dalle aspettative dell’adolescenza e  rabbuiata dalle delusioni che le responsabilità della maturità precoce comporta.

Domani,  martedì 20 marzo 2018, per lei la sua città organizzerà questa fiaccolata, per accendere simbolicamente una luce nel buio, per illuminare gli animi sulla terra e il suo percorso nell’aldilà. L’appuntamento è alle 21  in via Vittorio Emanuele, davanti la caserma dei Carabinieri, quale luogo di Giustizia, e si concluderà davanti alla Chiesa Madre in Piazza XX Settembre.

Mascia Quadarella

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4915 Articoli
Giornalista