Elezioni tunisine, per supervisionare i votanti dall’Italia scelto Ramzi Harrabi

Il giovane artista, da anni radicato a Siracusa, dove svolge un'encomiabile opera di mediazione e inclusione culturale, riconfermato per la terza volta, per sovrintendere la gestione del voto in modo democratico e trasparente

Siracusa.- In vista delle elezioni tunisine per il rinnovo del Parlamento e del presidente, l’Instance supérieure independante pour l’èlections, ha scelto,  riconfermandolo per la terza volta, tra i membri di vigilanza delle operazioni di voto dall’Italia dei tunisini qui residenti, circa 600 mila,  Ramzi Harrabi, giovane di origini tunisine, da anni trapiantato a Siracusa, dove è riuscito a operare un processo di inclusione multietnica encomiabile, facendosi apprezzare per le sue doti artistiche e umane. Ramzi è al lavoro, assieme agli altri due “supervisori”, l’attore Ahmed Hafiene residente a Roma e Fathia Moussa, docente universitaria a Perugia. I tre membri garantiranno ai loro conterranei la trasparenza del voto, garantendo i principi di democrazia, conquistati  dopo la “Primavera araba”.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

CircaMascia Quadarella

Giornalista Contatta:Website | Facebook | Altri articoli

X