Ultim'ora

Interventi anti-calamità, il Comune di Avola li ha richiesti in tempo

Avola- Per prevenire le tragedie, che in altre parti di Italia e in Sicilia si sono verificati per il maltempo, il sindaco Cannata e la sua giunta, conoscendo le criticità del territorio in cui vivono e operano, avevano chiesto, già all’inizio di questo autunno, risultato molto piovoso,  opere di manutenzione ordinaria e straordinaria agli altri enti competenti di riferimento.

Lo scorso 2 ottobre, infatti, avrebbero scritto  al Genio civile e al Demanio chiedendo urgentemente la manutenzione e la pulizia della cave e degli alvei dei corsi d’acqua stagionali, da Cava Unica a Cava Bugghiola a Cava Santa Venericchia, compreso il passaggio sulla foce del torrente Eughini su Cicirata-Zuccara, nel territorio del Comune di Avola, dicendosi disponibile a un sopralluogo congiunto, che vi è poi stato con i tecnici del Genio civile.

Il 4 ottobre ha inoltre sollecitato il Consorzio per le autostrade siciliane (e il Libero consorzio dei Comuni) a intervenire sul sottopassaggio all’intersezione dell’autostrada A18 Siracusa Gela con la Sp15 Avola Bochini, che passa dal cimitero e che si allaga a ogni pioggia, rendendo il transito difficoltoso e pericoloso.
Proprio considerato il pericolo, oltre che il disagio, per gli automobilisti, l’amministrazione chiede interventi urgenti altrimenti si riserva di porre in atto tutti i provvedimenti ritenuti più opportuni.

“I danni causati dal maltempo devono spingere le istituzioni a passare da una gestione delle emergenze ad una cultura della prevenzione – ha sottolineato il primo cittadino avolese Luca Cannata – ma devono essere tutti gli enti chiamati in causa a rispondere immediatamente con mezzi e risorse adeguate. Adesso pertanto attendiamo risposte concrete e fattive nella leale collaborazione tra gli enti”.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4605 Articoli
Giornalista