Ultim'ora

Al cinema Aurora si proietterà il docufilm dedicato al pittore Accolla

Siracusa- “Accolla e il cavallino rosso a Siracusa”. E’ il titolo del docufilm dedicato al pittore aretuseo Salvatore Accolla, il maestro che seduto sui marciapiedi di un viale principale di Ortigia, centro storico della città di Aretusa, vendeva fino a qualche tempo fa, per pochi euro, o regalava, in balia della sua innata generosità, opere d’arte di elevato spessore ai passanti. Un personaggio contemporaneo, patrimonio ed emblema dell’umanità, soltanto di recente scoperto ed entrato nei circuiti artistici nazionali e non solo.
La pellicola che racconta la storia di questo talento locale sarà proiettata il prossimo 6 febbraio, al cinema Aurora di Belvedere. Due gli spettacoli in programma, alle 18,30 e alle 20,30. Dopo l’anteprima dello scorso 30 novembre a Milano, il documentario arriva dunque nella città natale di questo estroso outsider aretuseo.
I biglietti sono già in vendita al cinema Aurora al prezzo di 8 euro ciascuno (5 il ridotto). E’ possibile acquistarli tutti i giorni, dal lunedì alla domenica, dalle 18 alle 20,30.
Da qualche anno, anche grazie alla mediazione amichevole, culturale e commerciale, di Benedetto Speranza, l’artista siracusano sta incassando i riconoscimenti meritati, per quelle opere che ha sempre dipinto per il gusto di farlo, alcune volte su supporti improvvisati, senza inseguire il successo, che per fortuna sembra ormai giunto per  regalargli tante altre soddisfazioni.
Le mostre dell’umile e valente Accola – autodidatta puro, con il possesso di una tecnica personale spontanea, da fare invidia agli “accademici”, che ama le cromie brillanti, mediterranee e le forme sinuose e insegue la libertà suggerita dai gozzi lanciati verso l’orizzonte evanescente dei ramati e inimitabili tramonti siracusani- si stanno moltiplicando e di lui stanno parlando sempre più critici e media.
La sua è una biografia, avvincente, tutta da scoprire, i cui punti salienti sono stati colti dal regista milanese Paolo Boriani, che ha prodotto il film, le cui colonne sonore sono di Giuliano Dottori.
Salvatore Accolla a Siracusa, al di là dell’attuale fama di respiro internazionale che sta rapidamente conquistando, è comunque stato considerato sempre un’istituzione, per la gentilezza dei suoi modi, per l’esposizione appassionata e spontanea dei contenuti delle sue tele, rivelati ai passanti di corso Matteotti, con accanto il suo fido amico a 4 zampe, che veglia su di lui come un body -guard, che ne segue ogni movimento e ne intuisce gli umori.
La prima siracusana del film è patrocinata dal Comune di Siracusa. L’iniziativa si è realizzata grazie ad una stretta sinergia pubblico-privato, visto che l’associazione “Noi albergatori” metterà a disposizione gratuita di regista e cast i posti letto all’interno delle proprie strutture per il soggiorno nel capoluogo.

Mascia Quadarella

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4714 Articoli
Giornalista