Carabinieri e vigilantes sventano grosso furto in un capannone di Priolo

Il trio di catanesi in azione nei locali di un'officina meccanica è stato fermato in tempo, in flagranza di reato, avevano caricato su un autocarro oltre 5 mila kg di materiale ferroso

Priolo Gargallo- Ancora una volta la sinergia tra un istituto di vigilanza operante nel territorio provinciale e i Carabinieri di Siracusa, ha  consentito di sventare, in tempo,  durante la scorsa notte, il furto in un’officina meccanica, ospitata in un capannone, tra Priolo Gargallo e Città Giardino.

Rilevata la presenza di un camion sospetto all’interno dell’azienda è scattato prontamente l’allarme, che ha consentito ai Carabinieri di mettere le manette ai polsi, per il reato di furto aggravato in concorso ad un trio di catanesi, disoccupati, già noti alle forze dell’ordine, formato da Angelo e Emanuele Battiato, di 60 e 35 anni, e il 35 enne Dario Valastro.

I tre, prima di essere acciuffati dai militari dell’Arma, avevano caricato su un autocarro con gru a loro in uso, materiale ferroso ed attrezzi vari per uso industriale, per un peso complessivo di 5000 kg circa, il tutto recuperato e restituito al legittimo proprietario. Gli arrestati al termine delle formalità di rito sono stati invece sottoposti agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

CircaMascia Quadarella

Giornalista Contatta:Website | Facebook | Altri articoli

X