Ultim'ora

Jessy Bombaci, coordinatrice provinciale di “Un passo avanti”

Siracusa – E’ Jessica Bombaci, 25 anni, laureanda in Scienze Politiche e qualificata in Web Marketing, la nuova coordinatrice provinciale dei giovani di Un Passo Avanti, il movimento politico fondato da Francesco Coppa e Costanza Castello.

Nonostante la giovane età “Jessy”, diminutivo utilizzato dagli amici,  ha già maturato esperienze elettorali. Infatti, alle scorse amministrative di Lentini con la lista dello stesso gruppo ha dimostrato di avere le idee chiare e un buon seguito.  “La scelta di Jessica – commenta Costanza Castelloè la dimostrazione che il contributo delle donne in politica non è questione di quote rosa, ma si declina nel merito di quelle figure che dimostrano con i fatti il loro valore nella comunità. Jessica, in particolare, è stata sempre molto attenta ai più deboli e alle esigenze dei suoi coetanei. Milita nel nostro gruppo politico da anni e il tempo ha determinato un rapporto di fiducia che rappresenta un valore aggiunto”.

Questo incarico – dichiara Jessica Bombaciè un nuovo punto di partenza di cui sono grata. Attraverso leattività portate avanti con la mia militanza di partito e nell’associazionismo, mi sono arricchita di rapporti umani che hanno trovato nell’impegno con “Un Passo Avanti” uno sbocco naturale per la valorizzazione e la crescita dei giovani. Abbiamo un programma che mira esclusivamente a dare un aiuto concreto alle tante famiglie dimenticate da chi oggi ci governa. Siamo vittime di una classe politica troppo attaccata alla poltrona, che ha dimenticato di dare una prospettiva alla generazione nata a cavallo del duemila”.

 ll primo passo avanti per i giovani, come te,  quale deve essere?

il primo passo avanti che i giovani devono fare è immettersi nella politica, e farlo con spirito di servizio, di volontariato. I giovani devono essere presenti, farsi sentire, partendo dal proprio comune di residenza, dove portare avanti iniziative volte a ottimizzare la vita dei soggetti più deboli, che in questi anni sono stati lasciati da parte da chi ci governa, che non ha garantito loro alcun aiuto concreto”.

Perché hai deciso di fare politica attiva?

Faccio politica attiva già da tempo attraverso associazioni culturali e di volontariato ed in queste   ho sempre organizzato quanto desidero venga fatto dai giovani della provincia di Siracusa. Bisogna partire da un punto di aggregazione, dove incontrarsi , confrontarsi, essere punto di ascolto e di riferimento.

Quali i prossimi  traguardi ?

Mettere in campo diverse iniziative di beneficenza, di solidarietà che coinvolgano i bambini, in particolar modo. Formule che ho già sperimentato in passato nella mia città di provenienza, Lentini.

Mascia Quadarella

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4859 Articoli
Giornalista