Ultim'ora

Sentenza Cga dichiara inefficace l’aggiudicazione all’Igm dell’appalto di nettezza urbana. Garozzo: “Il servizio sarà garantito”

Siracusa -Fine mandato con una “brutta gatta da pelare”  per la giunta Garozzo, investita dagli effetti della sentenza del Consiglio di Giustizia amministrativa, pubblicata oggi,  che in poche parole rende nulla l’aggiudicazione dell’appalto del servizio di nettezza urbana del capoluogo alla ditta Igm. La notizia ha cominciato a produrre commenti sui social, come ormai avviene di questi tempi. Il referente dei Verdi Peppe Patti aveva, ad esempio,  lasciato intuire con un post su Facebook, raffigurante uno degli scenari quotidiani siracusani in cui la spazzatura trasborda dai cassonetti, che sarebbe da lì a poco uscita una notizia bomba sul bando. Così è stato. Ai  suoi quesiti in cui si chiedeva “come fosse stato possibile che l’amministrazione comunale, guidata da Garozzo, avesse- a suo dire-  in modo alquanto superficiale, potuto affidare il servizio alla società Igm, sapendo che sulla gara pendeva un giudizio del Cga, non aspettando la sentenza”, ha risposto lo stesso sindaco, affidandosi a un comunicato stampa ufficiale.

“Il C.G.A. della Regione Siciliana- scrive Garozzo-  ha depositato oggi la sentenza che ha riformato la decisione del T.A.R. di Catania, che aveva escluso dalla gara di affidamento del servizio di igiene urbana le altre due concorrenti.Il giudice di secondo grado ha statuito che non è più efficace l’aggiudicazione del servizio a IGM RIFIUTI INDUSTRIALI S.R.L. ed il contratto stipulato il 4 agosto 2017. Il C.G.A. ha ritenuto reticenti le dichiarazioni di tutti i concorrenti partecipanti alla gara e pertanto ne ha dichiarato l’esclusione.
Il C.G.A. ha censurato l’operato della commissione giudicatrice nominata dall’UREGA (UFFICIO REGIONALE GARA E APPALTI della REGIONE SICILIA) che è incorsa in un errore non escludendo IGM RIFIUTI INDUSTRIALI dalla gara.
È in corso una riunione dei responsabili del servizio di igiene urbana per individuare e determinare quali atti e procedure adottare nell’immediatezza, nelle more dell’indizione di una nuova gara. Non è un mistero che come Amministrazione non siamo assolutamente soddisfatti del servizio espletato dall’attuale gestore. Il servizio di igiene urbana trattandosi di servizio pubblico essenziale non può e non deve essere interrotto e pertanto verrà assicurato”.

Ottimismo che vorrebbe condividere anche la cittadinanza, dato che negli ultimi giorni diverse vie siracusane sono in balia dei rifiuti, che con le alte temperature rappresentano davvero un’emergenza igienico-sanitaria.

Mascia Quadarella

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4810 Articoli
Giornalista